Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena,pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
. Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone,ideali o religioni, semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Le critiche costruttive e i consigli sono ben accetti. Grazie e Buona lettura.

21/08/17

Punto sulla bellezza interiore (se c'è)

Sebbene l'estate stia per uscire di scena, qui in Sicilia continua il caldo afoso. E va beh, direte voi, tanto sei in vacanza! Chissà quanto ozierai sotto l'ombrellone....AHAHA.
Ma quale ozio e ozio! A prescindere dal fatto che ho ripreso in mano i libri (pur avendo il terrore di veder saltare l'appello causa sciopero docenti universitari), tra pochi giorni avrò un matrimonio.
Cosa c'entra il matrimonio con il caldo? Ammazza se c'entra!
E il vestito elegante, e la mutandona stringipanza-alzachiappe-piallasterno per nascondere la ciccia che non se ne va nemmeno pregando Giorno&Notte, e la scarpa in vernice tacco 18 con annesso sistema di tiraggio per tenerla salda al piede fino a quando esso non sarà sufficientemente gonfio da non perderla strada facendo, e l'acconciatura con 200kg di lacca, e quello e quell'altro...
Insomma, il solito martirio di noi donne.
VOCE DEL FIDANZATO:<<Ma di che vi lagnate voi donne che con un vestitino siete apposto?!?! Siamo noi le vere vittime dei matrimoni dato che siam obbligati a mettere la camicia, la giacca e la cravatta oltre a quelle fastidiosissime scarpe eleganti!>>
Amò, se bello vuoi apparire un poco devi soffrire. Inoltre, senza offesa alcuna, tu non sai cosa voglia dire indossare una pancerina con stecche in titanio che ti stritolano tutti gli organi interni, nè sai cosa voglia dire camminare su dei tacchi larghi quanto delle cannucce. Il tutto senza sudare.
Muto statti, che almeno al locale puoi levare la cravatta, togliere la giacca e sempre "elegante" appari.
In piùu non ha il problema di dover cercare l'accessorio da abbinare alla borsa e alle scarpe, nè devi depilarti di sana pianta!
Fidanzato:<<Questo è vero, ma c'è anche da dire che voi donne siete un poco esagerate. Per un matrimonio iniziate a scegliere cosa mettere già una settimana prima!>>
Le altre forse. Io, personalmente, sapevo già cosa indossare ben nove mesi prima.
F:<<E che è un parto?>>
Una specie.
Nove mesi fa, di fatti, tra una pausa lezione e una pausa studio ho riunito le mie colleghe più care e ho mostrato loro tutti i possibili outfit per questo giorno.
Sfoglia che ti ri-sfoglia la galleria del cellulare e i siti di vestiti, abbiam tutte concordato che il vestito più adatto è uno già da me sfoggiato in un altro matrimonio (e che per fortuna non ha visto come protagonisti gli stessi invitati a quello che avrò tra pochi giorni), giacchè ho talmente tanti vestiti che Carrie di Sex&The City in confronto pare una poraccia.
Collega:<<Che scarpe metterai?>>
Io:<<Ovviamente sandalo. Proprio queste, che ne pensi?>>
C:<<Belle! E la borsa sempre questa?>>
I:<<Certo!>>
C:<<E' molto bello, però lo vuoi un consiglio? Qui ci vuole il capello lasciato lungo e riccio. Riccio/mosso così come li hai sempre avuti.>>
I:<<Come li AVEVO, vorrai dire.>>
C:<<Vero, ma eventualmente qualche giorno prima del matrimonio potresti andare a fare una permanente, così recuperi il riccio!>>
Altra collega:<<E perchè no, fare anche una ricostruzione delle unghie dato che le hai molto corte.>>
I:<<No no, la ricostruzione no. Adesso sono corte perchè abbiamo il laboratorio, ma finita 'sta tortura le farò crescere così come in foto.>>
C:<<Ah ma allora queste sono le tue unghie naturali?! Mamma mia, manicure impeccabile!>>
I:<<L'unica cosa però è che devo perder peso.>>
Indi per cui poscia, comprato a dicembre un'attrezzo per allenarmi e iniziata la dieta ferrea, dopo vari calcoli statistici in funzione del BMI, mi convinsi che entro il 24 agosto avrei:

-Perso circa 15 kg
-avuto una manicure impeccabile con unghie lunghe e ben solide
-recuperato il capello riccio grazie ad una permanente
-ottenuto un'abbronzatura dorata e uniforme.

Tanto con un poco di attenzione, cura per il corpo e devozione, nulla può andare storto, o no?
NO.
Perchè dopo i primi 8 kg persi, a causa dell'incidentino di inizio giugno non ho più potuto allenarmi (oddio, in teoria da metà luglio avrei potuto ma con il caldo che c'è stato al sol pensiero di farlo mi sentivo male).
<<E va beh, tanto il vestito mi entra comunque e son sempre 8kg meno rispetto al giorno in cui l'ho comprato.>>
Ho detto speranzosa.
E poi le mie unghie eran impeccabili già a metà luglio. Mancava solo l'abbronzatura e la permanente.
Così, speranzosa di poter fare oltre 20 giorni di mare e sole dopo gli esami, durante i primissimi giorni di agosto ho affrontato l'ultimo esame della sessione. E qui, nell'attesa della prof, una mia collega m'ha squadrata dalla testa ai piedi.
Collega/iettatrice:<<Ma hai fatto il gel?>>
I:<<Eh?>>
C/I:<<Le unghie..>>
I:<<Ah, no no. Le ho solo fatte crescere e ho messo lo smalto.>>
C/I:<<Non t'avevo mai vista con le unghie così curate, complimenti sono stupende. Non si nota nemmeno che hai il pollice anomalo!>>
I:<<Non è anomalo. E' brachidattilo. Comunque grazie.>>
Ve lo dico o non ve lo dico che il giorno dopo, nell'ordine:

-Si è sollevata parte dell'unghia del medio sinistro
-Si  è spezzata l'unghia dell'indice destro
-Ho sbattuto ambedue gli alluci del piede (scalzi) contro il medesimo cassetto dell'armadio rompendo ambedue le unghie dei suddetti alluci?

Translate, taglia e lima le unghie, recupera il recuperabile e ciao ciao manicure impeccabile.
<<Pazienza, alla fin fine non ho mai avuto delle mani affusolate e non credo ci siano feticisti al matrimonio. Puntiamo sull'abbronzatura e sui capelli.>>
Conseguentemente, pochi giorni dopo questo problema unghie son andata dalla parrucchiera ove mi son sottoposta a 3 ore di torture e puzza mefitica (un misto tra banana e bigbabol vomitate in vicinanza di una fogna) per fare 'sta dannata permanente.
Parrucchiera:<<I tuoi capelli torneranno ricci come un tempo!>>
I:<<E' quel che mi auguro! Ma sei sicura che bastino i soli becchi d'oca?>>
P:<<Certo! E' il mio mestiere.>>
Ecco, CAMBIALO 'sto mestiere.
Che già il giorno dopo la "permanente" non solo i miei capelli eran (e sono) più informi e tendenti al liscio di prima, ma puzzano da morire. Inoltre, per ben 5 giorni (detti, dalla parrucchiera, "di posa") non son potuta andare a mare, raggiungendo così a stento una colorazione lievemente più scura della mia tipica carnagione da Bacchino malato.

In sintesi, il matrimonio è tra pochissimi giorni, e nulla di quello che m'ero prefissata s'è avverato. Capelli di cacca, colorito di cacca, unghie di cacca, ciccia a go go.
Fidanzato:<<Non farti tutte 'ste paranoie che per me sei bellissima!>>
Io:<<Lo dici solo perchè un'altra che sappia fare l'insalata russa come me non la trovi!>>
F:<<Non è vero...cioè, in parte sì, ma non sei così cessa come dici. Per me sei bellissima e sarai la più bella di tutte. Alla fin fine l'importante è che quel giorno ci divertiamo.>>
Io:<<Già, peccato che a tutto ciò si è aggiunto un eritema da sudore/sole (benchè ne abbia preso poco) sul decoltè.>>
F:<<Sul chè?>>
I:<<Sul decoltè amore, SULLE TETTE!>>
F:<< Ahhh, e siccome chiami decoltè anche le scarpe con il tacco...comunque con un poco di pomata passa. C'è di peggio.>>
I:<<INFATTI mi dovranno venire anche le mestruazioni.>>
F:<<E quando?>>
I:<<Proprio per il giorno del matrimonio.>>

In sintesi, quel giorno non sarò figa nemmeno guardandomi in penombra.
Come sempre sarò la meno abbronzata della famiglia (e in quella famiglia, anche in pieno dicembre, sembran tutti degli arabi data la carnagione naturale che hanno), avrò delle unghie ben peggiori del mio uomo e possibilmente anche i crampi mestruali.
E in tutto ciò, non potrò nemmeno infilare un assorbente in quella maledettissima borsettina elegante grande quanto un porta occhiali.

F:<<Suvvia, tu sii te stessa e lascia perdere la perfezione.>>
Hai ragione amore; punterò sulla simpatia, farò l'invitata casinista trascinando tutti in pista e mi attaccherò alla bottiglia di vino per placare i dolori mestruali. Anzi, a proposito, posso mettere i miei assorbenti nel tuo borsello? E pure questa boccettina di acqua santa, che non si sa mai...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...