Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena,pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
. Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone,ideali o religioni, semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Le critiche costruttive e i consigli sono ben accetti. Grazie e Buona lettura.

27/05/12

C'è una piccola Ultras in ognuna di noi

Al diavolo anni di buona educazione,fiocchetti rosa nei capelli e gonnelline con il pizzo. Al diavolo i servizi da the immaginario e l’orsacchiotto candido di nome Bubu.
Finalmente è uscita l’Ultras che è in me.

Dopo ventidue anni in cui m’han sempre tenuta a debita distanza da gli stadi (in quanto luogo pericoloso e non adatto ad una ragazza), finalmente ho potuto assistere ad una partita di calcio. Ma chi m’ha convinta ad andarci? Il merito (o forse la colpa) è del mio fidanzato,amico di alcuni giocatori di una delle due squadre scese in campo. <<Amore,sabato m’han invitato a vedere la partita dello Zafferana…tu non credo che verrai,vero? Possibilmente t’annoierai…>>. Amore mio bellissimo,come puoi pensare che ti mandi da solo tra gli spalti e i tifosi? Non me lo son fatta dire due volte e son andata con lui. Fino a poco prima dell’inizio della partita,consapevoli entrambi delle mie mostruose lacune in materia calcistica (non ho la più pallida idea di cosa sia un calcio d’angolo,quando si dà il rigore e di quanto durino i supplementari) eravamo entrambi convinti che potessi annoiarmi a morte. Tant’è che mi son messa a scattare delle foto per passare il tempo. Illuso lui e illusa io.
Dopo nemmeno cinque minuti dal fischio d’inizio,seduti tra i tifosi dello Zafferana,son iniziati i cori,le urla di incitamento e le maledizioni contro i giocatori del Piedimonte.  Ai primi falli son partiti gli insulti da ambo le tifoserie. Al primo goal del Piedimonte son partita io: lo Zafferana DEVE vincere! Mentre il mio ragazzo si godeva la partita in maniera composta  e rispondeva  rassegnato alle mie domande (“ma chi è il terzino? E perché controllano la rete della porta prima della partita?”),tutti intorno a me si surriscaldavano,diventando allenatori last minute pieni di idee su come dovevano disporsi in campo e su quali azioni fare. C’era chi se la prendeva con il mister e chi con i guardalinee mentalmente assenti. Ma al goal del pareggio son partita io. Pian piano dalla mia bocca son usciti urli,sollecitazioni,cori,rimproveri all’arbitro (ora, come può chiamarsi arbitro una persona che non conosce nemmeno il regolamento calcistico e deve consultarlo in piena partita di playoff?) e chi più ne ha ne metta,tant'è che il mio ragazzo ha dovuto trattenere più volte il mio spirito calcistico dandomi pizzicotti. Fine primo tempo,fine secondo,supplementari e incremento dello spirito Ultras in me: qualora ci fosse stata una rissa ero pronta ad inforcare l’ombrello e  ad usarlo come spada da samurai. Gli ho pure chiesto di comprarmi un pacco di patatine e una birra,giusto per caricarmi ancora di più.Grazie al cielo,sebbene le due tifoserie fossero molto cariche,non c’è stata alcuna rissa; solo qualche mala parola e minacce campate in aria. Come è finita? Lo Zafferana è salito in promozione,passando dalla terza categoria alla seconda; l’arbitro s’è salvato la pelle uscendo da gli spogliatoi incolume e io ho comunque rotto il manico dell’ombrello durante un brutto fallo contro la squadra di casa. Ma il mio ragazzo? Niente,s’è solo spaventato del mio comportamento da tifosa nevrotica. E ha promesso di non portarmi più allo stadio. Certo,prima si lagnano che non capiamo niente di calcio e poi ci vietano di andare a vedere una partita per non finire anche noi tra le risse. Mah, chi li capirà mai gli uomini!

2 commenti:

  1. AHAHAHAH immagino gli "arbitro cornuto" che son volati!

    RispondiElimina
  2. Sei fantastica!!e forza zafferana!!!:P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...