Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena, pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
.Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone, ideali o religioni; semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Grazie e Buona lettura.

11/09/12

Depressioni di Settembre

Era estate un'attimo fa. Neanche il tempo di depilarsi le gambe che il cielo s'è ingrigito. Le spiagge si svuotano e nelle vetrine trovi già i cappotti invernali. Va beh,quest'ultime non fanno testo: già il due novembre espongono gli addobbi pasquali;manco quelli natalizi,proprio quelli pasquali dato che gli addobbi natalizi li vedi a ferragosto.
Comunque..........un tempo forse non troppo lontano  tutto sommato  ero felice dell'arrivo di Settembre: l'acquisto del diario scolastico,l'avvicinarsi delle vendemmiate,le castagne,i funghi (son sempre stata molto golosa)...già quando iniziavo a vedere le prime pubblicità degli zaini mi  gasavo tutta. In più con Settembre arrivava la scuola e ci si rivedeva tutte quante, gareggiando su chi fosse più abbronzata delle altre e su chi avesse passato un'estate piena di divertimenti e storie d'amore degne di un telefilm.
Ma adesso? Adesso sono adulta no? Quindi cado nella depressione. Perchè questo mese significa solo una cosa: ricominciare a studiare,ricominciare con gli esami,ricominciare con i viaggi in metro annessi due chilometri in salita con la pioggia e con il vento,con il sonno e il malcontento. Per carità, gli esami universitari durano talvolta per tutto luglio,quindi sostanzialmente non è cambiato nulla da due mesi fa. Diciamo solo che non ho avuto il tempo d'accorgermi che era agosto che....boom! Si torna alla felpa a maniche lunghe. Ed ecco che cominciano gli acciacchi per le troppe  ore seduta su una sedia con le spalle ricurve;il raffreddore,il mal di testa,la nostalgia. Oltre al tempo bastardo ed incerto sul da farsi: piove o non piove? Lascio qualche scampolo d'estate per far prendere la tintarella a qualche povera pazza oppure fischio la fine di ogni relax? Sta così,con i nuvoloni grigi minaccianti pioggia torrenziale e un caldo afoso che ti rovina ogni colpo di piastra. 
In più,non so perchè,ma quando ero ancora una giovine liceale la mia abbronzatura (indipendentemente dal tempo trascorso sotto i raggi del sole) durava. Arrivavo ai primi d'ottobre con il segno del costume ancora visibile. Ora invece sono grigia; se il resto degli esseri umani  fatto della stessa sostanza dei sogni secondo Shakespeare,io son fatta della stessa sostanza delle nuvole settembrine. Un ammasso grigio con zero voglia di studiare, i peli delle gambe ormai diventati esseri pensanti e  lo smalto nelle dita dei piedi più sminchiato che mai. Solo i morsi di zanzara di danno quel prurito necessario per non avere le piaghe da decubito stando troppo ferma,donandomi inoltre una pelle a pois rossi.
Pazienza,basta pensare positivo: sta per iniziare la stagione dei plaid,delle felpe informi e delle tisane drenanti che mi fan andare in bagno ogni secondo. Delle coccole sotto le coperte e del poter stare abbracciati senza attaccarci per il sudore. Tanto il tempo passa in fretta e non avrò nemmeno iniziato un nuovo capitolo di organica che sarà già Natale. E ci saranno altri esami.

2 commenti:

  1. Anche io quest'anno non h nessuna voglia di iniziare, ma spero che una volta ripreso il ritmo le cose saranno più facili :-)

    RispondiElimina
  2. Hai fatto venire la tristexza anche a me... da ieri che ho ricominciato a studiare...yuff yuff... bacione momoso geff :3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...