Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena,pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
. Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone,ideali o religioni, semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Le critiche costruttive e i consigli sono ben accetti. Grazie e Buona lettura.

12/09/12

Sogni d'Horror

<<Ehi che ne dici,stasera ci guardiamo qualche bel fim?>>
<<Si! Quale?>>
<<Qualcosa di leggero...che ne so,facciamo "la notte dei morti mezzi viventi diventati zombi vegetariani amanti del brodo di pollo"?>>
<<Quindi un horror?>>
<<Si.>>
<<Ciao,vado a dar da mangiare al mio ornitorinco da combattimento.>>
Guardare un film horror per me equivale al sottopormi ad una sessione di agopuntura e,dato che ho il terrore degli aghi,questo la spiega lunga. Non ci riesco a guardarlo con spirito critico,nè m'appassiona vedere mostri, demoni e compagnia bella. Diciamo che tollero Halloween solo per i dolciumi e per l'avere una scusa in più per far baldoria. Eppure,in vita mia,ho visto degli horror.
Il primo? Il trauma infantile per eccellenza: "It il pagliaccio". Avevo solo cinque anni quando incappai nella scena del tombino facendo zapping in tv. Immaginatevi la mia nottata. Crescendo trovai mio padre a guardare "l'Esorcista". E immaginate quest'altra nottata. Al liceo mi convinsero a guardare "SilenteHill" e "l'Esorcista: la genesi". Per fortuna ero seduta vicino ad una mia compagna ancora più terrorizzata di me e ci facemmo forza a vicenda canticchiando le colonne sonore dei "Puffi" e di "Kissme Licia". Alla fine del liceo fui costretta a guardare anche "Pulse" durante un'appuntamento "romantico" terminato con una cena a mezzanotte in un pub che s'affacciava su un giardino interno ormai abbandonato. Ieri sera infine,in una vecchia casa in periferia,circondati dal buio e dalla campagna dove i cani latravano a più non posso,m'han fatta vedere "L'esorcismo di Emily Rose". 
Ma come affronto queste serate di pura adrenalina? Semplice: da It a Pulse,ogni volta in cui rientravo a casa per dormire,mi fiondavo nel letto dei miei. E pur essendo protetta da loro,riuscivo a non dormire comunque. Perchè? Perchè russano porca trota!
Come ho già detto,son riuscita a spaventarmi con Scary Movie quindi figurarsi con questi film. Anche lo splatter "Della Morte Dell'Amore" è riuscito a non farmi dormire. E non è che sia uno dei film più terrificanti mai fatti. E' più forte di me e ciò mi rende sempre soggetta a canzonature e scherzi idioti. In più ho pure avuto la fortuna di conoscere preti esorcisti e amici che sostengono di aver assistito dal vivo a simili cose,e che raccontano il tutto sempre durante una cena organizzata in qualche casa vecchia e buia,lontani dal centro abitato. L'ultima volta,dopo un racconto su esperienze "reali" di spiriti e compagnia bella,anche la terra s'è burlata di me con una piccola scossa di terremoto. E io son dovuta andare in bagno stretta ad un peluche perchè nessuno voleva accompagnarmi. Ma ieri sera,finalmente,ho trovato la soluzione: sedermi dando le spalle alla televisione. In pratica sentivo solo i rumori e i dialoghi,permettendomi di ragionare un poco e spaventarmi un decimo.
Ed ecco i miei pensieri: intanto spiegatemi il motivo per cui,in ogni film,c'è sempre un'idiota (spesso e sovente donna) che vive si e no per i primi 20 minuti rompendo i coglioni a tutti con la frase "moriremo,moriremo tutti quanti!" e poi è la prima che si butta tra le braccia del mostro convinta che sia il suo insegnante di tennis. Secondariamente spiegatemi perchè durante queste terribili scene è sempre notte,piove e ci son tuoni,salta la corrente e magari è pure la notte di Halloween. Fosse un film sui vampiri o sui licantropi lo capirei,ma un assassino seriale pazzo come Dio comanda può uccidere benissimo anche di giorno,tranne se è un normale cassiere dell'Eurospin. Poi...perchè questi eroici personaggi decidono di andare a fare una scampagnata al cimitero proprio la notte dell'anniversario di chissà quale orrore? Scusate,ma lasciateli riposare in pace 'sti defunti,andatevene a mangiare in trattoria,tagliatevi le unghie dei piedi a vicenda...fate altro e rimarrete vivi.
E vogliam parlare dei dialoghi privi di ogni rigor logico come: <<Dovremmo entrare nella casa abbandonata e vedere perchè dalle finestre,a mezzanotte,cadono ragù di cinghiale e salsicce....>>oppure <<Sento delle strane voci provenienti dal mio stomaco,ma di sicuro sarà la caponatina mangiata a cena quindi vado tranquillamente a coricarmi da sola in una stanza del Motel MortePerSempre.>>?Certo,chi non entrerebbe in posti simili da solo,senza nessun rappresentante delle forze dell'ordine e in piena notte? Ma chiama i Ghostbuster idiota! Invece niente,scendono in una cantina buia usando solo un fiammifero,tengono le finestre aperte pur sapendo che gira un assassino,scappano verso un precipizio o il molo,toccano oggetti che emanano strane luci e voci...poi non lagnatevi se vivrete quello che vivrete.
In più c'è sempre uno,magari proprio l'eroico protagonista salvatore del globo,che è esperto di tutto. Incontra un vampiro? Sa come ucciderlo.Un licantropo?Idem.Un mostro che viveva nel gabinetto del bagno della Stazione? Anche. Peccato solo che se ne ricordi alla fine del film,quando più della metà della sua compagnia è stata trucidata e sta per morire la figona di cui è innamorato. Pensarci prima no, che ci risparmiavamo sangue e terrore?
Ma il vero motivo per cui ci si spaventa durante questi film son le colonne sonore. Quelle musichette di sottofondo che iniziano in maniera delicata facendo "taririririrtariririri.."  mentre magari scorrono immagini semplici e normali,finchè....
"tarariririrBAAAAOFHRHGJHRIA!!!!" e primo piano del cattivo di turno,che se hai l'occhio attento riesci pure a vedere i chili di cerone che han usato per farlo diventare così mostruoso o quanti pixel han utilizzato per crearlo al pc. Così magari,pur essendo idiota la trama,appena arrivati a casa si salta in aria per il minimo rumore anche se l'abbiam fatto noi. 
Insomma,guardare gli horror non fa per me. Inutile dirmi "prova a guardarne uno senza tapparti gli occhi e pensando che niente di quello che vedi sia reale..magari t'appassioni."; mi convinco che se ne hanno fatto un film un motivo ci sarà. <<Ma dai è solo per avere una scarica d'adrenalina...>> vuoi una scarica d'adrenalina? Fatti la ceretta ai baffi  e vedi che brividi! Cammina scalzo in una stanza piena di comodini e sbatti tutte le dita dei piedi! Presentati ad un esame senza aver toccato libro. E poi guarda come Freddy Krueger ti sembri tanto mite. E con questo ti auguro buona notte e sogni d'horror.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...