03/11/12

Saranno pure affari miei!

Dopo i cuochi in fiamme,gli artisti del bricolage,i wedding planner e le tate filo naziste....ecco che arrivano loro:
I guru dell'abbigliamento.
Spopolano su Real Time i programmi di Enzo e Carla; da "Ma come ti vesti?" a "Il guardaroba perfetto",troviamo sempre qualche utile consiglio per...per? Per farsi notare oltre il dovuto.
Patti chiari e amicizia lunga; forse son l'ultima persona al mondo che può dire la sua sul magico mondo della moda. Non conosco i termini tecnici,non sono al passo con le nuove tendenze e non ho un fisico per il quale anche un sacco di patate può diventare un vero e proprio indumento da sogno. Però,come tutte le altre ragazze del mondo,anch'io ho la buona abitudine di vestirmi senza cadere nel ridicolo. Quindi bando alle ciance e cianciamo le idiozie!
Guardando questi programmi,mi sembra quasi di esser tornata bambina; se da piccola avevo mia madre che mi vestiva seguendo solo ed esclusivamente i suoi gusti (tra le altre cose anche molto discutibili),adesso ci sono i consigli spassionati dei magnifici Bonnie and Clyde....nel vero senso della parola;son vestiti proprio come ai tempi in cui questa coppia di criminali girava per le banche incutendo terrore a quei poverini dietro lo sportello con i baffi tirati all'insù.
Tralasciando l'uso della canottiera (must delle madri),Carla&Enzo ci aiutano ad uscire il meglio di noi dopo che qualche amica stronza ha pensato bene di chiamarli. Con una carta di credito in mano ci portano in giro per i negozi più costosi della città,dove con solo 800€ compri una misera cintura in eco-pelle e strass. Cosa di dir loro: <<Dammela 'sta carta e vedi quante cose compro in un outlet! Per non parlare dei cinesi!>>. Reinventato il nostro look aggiungendo qua e là qualche complimento del tipo "ma come diamine abbini i colori?!" e "oddio sto per dar di stomaco guardando quelle scarpe di due mesi fa!", finalmente ci rendono pronte  per l'evento più mondano a cui siam mai andate: fare la spesa. Con annessa scomodità nel muoversi.
<<Via i pantaloni comodi per fare lo slalom tra i carrelli! Sì a questa minigonna inguinale che ti farà andare avanti solo a saltelli! Tesoro mio mi sembri Bambi con lo stesso sguardo del cacciatore!>>

E per quanto riguarda il nostro guardaroba reinventato da Madame occhialino da prof? Si parla di scovare il top nei nostri armadi. Armadi che per altro sembrano quelli di un negozio d'alta moda. Tantissimi abiti nuovissimi con ancora le targhette del prezzo,niente classica magliettona scolorita dalla candeggina o  collant con un buco grosso come il cratere centrale dell'Etna,niente scarpe con il tacco rotto,la pelle sminchiata o una macchia di chissà cosa;niente indumenti buttati alla rinfusa e golfini risalenti al paleolitico. E ti viene pure da dire "grazie al *********,anch'io saprei sempre come vestirmi!".
Contati i vestiti e "conosciuta" la povera disperata in cerca d'aiuto (la quale parla  con gioia ed enfasi della sua vita,gatto compreso, mentre la Carlà ha la stessa espressione che avrebbe se le buttassero della merda sulla sua nuovissima gonna in stile anni 30'),si passa a gli abbinamenti con tanto di termini tecnici. Ecco,veniamoci incontro. Se tu da anni bazzichi tra sfilate, atelier e compagnia bella,io invece bazzico tra la cucina e la camera da letto. Quindi non puoi parlarmi di "bustier","vernissage","ruches in chiffon"..... parlami di "busto tira panza all'insù", "pieghe nella camicia"....
Comunque....arrivati qui,si tocca ai vari modi in cui ci si dovrebbe vestire per determinati momenti della giornata.
<<Ecco cara,questa bellissima gonna a 3/4 in pizzo valencienne color giallo pipì è un must che puoi abbinare a questa camicetta con voulant sul collo asimmetrico color verde bottiglia stinta....il tutto da impreziosire con queste scarpe stile Nonna Papera tacco 20 di una bellissima nuance marron cachè! Provalo!...Ma sei BELLISSIMA! Ora potrai andare all'università con vero style more cool!>>
Certo...e chi è che non va all'università vestita così? Poi vogliam mettere la bellezza di farsi 2km a piedi con un tacco 20?! 
Se per caso quell'abito è troppo vintage,spunta il jolly della situazione: la sarta. Essa,classica donna la cui appendice è la Singer,senza badare ai desideri della mentecatta tabula rasa in fatto di moda (la proprietaria dell'armadio) si affida ciecamente a ciò che le ordina dice la presentatrice,offrendo a fine puntata indumenti talmente reinventati che nessuna mai comprerebbe in un negozio e che la poverina costretta ad indossare non può certo criticare. 
<<Vedi,a questo semplicissimo tubino nero abbiam aggiunto un bellissimo blazer in tulle fucsia e,per far risaltare i tuoi fianchi,abbiam ingentilito il tutto con questa fusciacca grigia con disegnati dei maialini volanti che si abbinano al cardigan multicolor e i pantaloni palazzo color organza...ora si che potrai andare alle riunioni di lavoro e dire "cazzo,sono una segretaria figa!"!!>>
Un colpo di "super cazzola brematurata con scoppolamento a destra" non lo aggiungi? 
Carla? Dato tutto ciò che ho appena scritto,posso chiederti una cosa? Perchè tu indossi sempre dei vestiti i cui colori e modelli sono abbinatissimi mentre alle tue vittime, sacrificate sulla passerella della Fashion Week, appioppi le prime quattro sfumature di minchiate che trovi? Soffri di daltonismo momentaneo?
Ma frenati che non siam mica ad una mostra di Picasso!

Insomma,c'è molto da ridire su questi consigli spassionati; se per certi versi ci insegna come esaltare i propri punti migliori e celare quelli peggiori (talvolta creando degli abbinamenti veramente carini perchè,al di là di tutto, il suo lavoro lo conosce e lo sa fare),per altri è meglio non seguirli alla lettera...altrimenti prima o poi l'unica camicia che indosseremo sarà quella di forza,se usciremo conciate così come è stato proposto.

E se qualcuno mai mi chiederà <<Ma come ti vesti?!>> io risponderò
<<SARANNO PURE AFFARI MIEI!>>. Sciatta sì,ma con il mio personale gusto e la voglia di esser "particolarmente me"!

Nessun commento:

Posta un commento

Post Simili

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...