Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena, pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
.Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone, ideali o religioni; semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Grazie e Buona lettura.

16/11/12

"Tanti auguri"....e poi?

Se trovare il regalo adatto è un'impresa,scrivere il relativo bigliettino d'auguri è qualcosa di ben peggiore.
Sostanzialmente,ciò dipende  da chi riceverà o meno il suddetto biglietto e dal tipo di foglietto in sè;qualora il destinatario sia una persona poco conosciuta,le classiche frasi di rito come:
-"Felicitazioni"
-"Sentite condoglianze"
-"Tanti auguri di BuonCompleanno/Natale/Pasqua"
-"Congratulazioni"
-"Guarisci presto"
bastano e avanzano per esprimere la propria educazione. Ma se il bigliettino è per un parente o un'amica,i problemi son in agguato.
<<Laura,devi scrivere il bigliettino per la nascita del figlio della nipote della zia di tuo padre! Dato che ti piace cazzeggiare con penne e quaderni,cerca di non essere troppo impersonale! Scrivi qualcosa di bello!>>
allora,intanto io non cazzeggio più con penne e quaderni;ho Word. Secondariamente non so manco chi sia sta zia di papà,figurati la figlia di sua nipote! Evaaaaaabbbehhh (tutto attaccato,così rende l'idea della rassegnazione). Affidandosi a quel poco che si conosce di questa parte della famiglia,si prova ad esser i più fantasiosi del mondo;ma nulla nella mia testa viene in soccorso. Nemmeno quegli omini blu (a me sembran più degli spermatozoi gonfi di viagra...) che corrono da una sinapsi all'altra nel "Corpo Umano" come Usain Bolt riescono a trovare i dati necessari.
<<Allora....."Mille e più giorni come questi..." no,no,mica son conigli! Anche se la sorella della zia di nonna dice che è un poco zoccola....vediamo....."Auguri per il giorno più bello della vostra vita"..no...banale... e se scrivessi qualcosa di spiritoso? No,l'ultima volta che l'ha fatto mio padre ha scritto "Condoglianze" per un biglietto di matrimonio e ancora oggi non ci rivolgono più la parola...>>
niente;due ore senza concluder una pippa. Quindi,l'unica soluzione possibile è quella di cercare qualcosa di carino in internet sperando di non esser scoperti da chi riceverà il biglietto. E ora,vorrei dirvi una cosa: diffidate da i siti pieni di frasi per le occasioni speciali. A parte che son più dei veri e propri poemi (data la lunghezza del messaggio),son anche troppo personali. Non ce n'è uno e dico uno che non sia tipo: "Due anni,quattro giorni,tre ore e dodici secondi fa vi incontraste in Via Da Qui al numero 13 e sbatteste la testa l'uno con l'altra. Due anni ecc ecc ec da quel giorno avete finalmente coronato il vostro sogno d'amore: sposarvi in un cimitero indiano vestiti da generale Wayne. Mille e più giorni d'amore e Crispy McBacon". Altrimenti,o son pieni di errori o son tratti dai Baci Perugina,tanto che ti vien pure da pensare "a 'sto punto ne compravo una scatola e mi ingozzavo lavorando con più piacere".
Indi per cui poscia,l'unica cosa da fare è....una seduta spiritica. Invocare i più grandi della letteratura mondiale e chieder loro di mandarci una frase adatta. Che ne so,mettere il bigliettino al centro di un cerchio fatto con le candele e iniziare a ripetere "Il Cinque Maggio" per invocare Manzoni (rappresentante più adatto dato che ha scritto un poema lungo come i rotoloni Regina solo per esprimere le sue vive condoglianze alla famiglia Bonaparte)... oppure,se si vuole evitare di richiamare dall'oltretomba anche Boccaccio,il meno consono in queste situazioni, si può optare per i bigliettini già belli e fatti. Quelli con i disegnini,una frase spiritosa,la busta colorata e il prezzo esorbitante. Ma anche in questo caso, se la persona che dovrebbe ricevere codesta missiva è per lo più una sconosciuta,è bene andarci con i piedi di piombo.
<<Si offenderà o non si offenderà se gli prendo un bigliettino con mamma oca e i suoi piccoli? Magari penserà che la reputo un'oca giuliva....allora prendo questo? No,no non posso prenderle l'immagine di un tacchino ripieno! Oddio...oddioooooo>>.
Insomma,gira che ti rigira,alla fine si arriva sempre allo stesso punto: o il bigliettino anonimo con scritto "Felicitazioni. Famiglia X" o il bigliettino poco meno anonimo con la cicogna che porta il bebè (e sempre la solita frase "Felicitazioni ecc ecc ") fregandosene del fatto che il ricevente ne avrà già un'altra trentina simile da altre trenta famiglie.
Eppure potrebbe esserci una soluzione a tutto ciò; così come esiste il cantautore o lo sceneggiatore dovrà nascere la figura dell' "auguratore" (ok,il nome non è un granché ma prima o poi ne troveranno uno migliore!). Tu vai nel suo studio con il bigliettino immacolato e gli dici per chi è;lui se lo tiene,studia il caso,esce la sua penna in piuma d'oca e il giorno dopo ti invia bigliettino compilato in maniera impeccabile (compresa la calligrafia,altra croce dei bigliettini!) e parcella. Oppure,se non si vuole spendere soldi,basta fare un'altra semplice cosa: non comprare biglietti. Dare il regalo e fare gli auguri faccia a faccia. Almeno son più sinceri!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...