Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena, pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
.Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone, ideali o religioni; semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Grazie e Buona lettura.

12/06/13

Gelato piumato dolce o un po' salato....


Stando all'ultimo gossip meteorologico, tra pochi giorni tornerà l'estate e le sue ondate di caldo dai nomi altisonanti. Perciò è giunto il tempo di buttar via i collant 400 denari,i golfini due taglie più grandi utili a coprire i kg in eccesso post cenone e di metter da parte gli scarponi pesanti per far spazio ad infradito e parei. Ma l'estate non è solo costumi succinti e maniglie dell'amore ballonzolanti ad ogni passo:l'estate è sinonimo di GELATI.

Quella freschezza che ci solletica il palato,quella dolcezza che ci coccola nei momenti più bui,quel piacere per gli occhi,quei gusti così vari come il Mars o il  Puffo,o il bacio o la mortadella...Mortadella?! 

Dalla cucina molecolare ai piatti preparati con la sporcizia;dalla bibita gassata fatta con pipì di mucca fino al decaffeinato prodotto grazie alle evacuazioni animali,non c'è portata che si salvi dalla follia creatività.
Tuttavia i gelati,pur essendo sempre stati sinonimo di sperimentazione gastronomica,erano forse gli unici alimenti a dar sicurezza in fatto di gusti. Cioè,per quanto tu possa giocare con la cioccolata,la panna,la frutta e altri alimenti pro-carie,essi avranno sempre quel non so che di "logico". Al massimo,aggiungendo qualche colorante alimentare potranno avere delle sfumature particolari,ma niente di più.
Invece no,anche i gelati son vittime del mercato. Date quindi il benvenuto alla coppetta "melanzana e broccoli" per i vegetariani  o al cono "parmigiano e lambrusco" per gli amanti della cucina italiana,oppure alla brioche (salata) con "gamberetti e mortadella" o con "costine d'agnello e grappa" per chi vuole un pasto completo e una lavanda gastrica compresa nel prezzo.

<<Eh,ma guarda che son sempre alimenti di cui ti nutri normalmente! Magari son pure buoni...>>
da che mondo e mondo le bistecche si mangiano su di un piatto usando coltello e forchetta,non in una coppetta con l'ausilio di un cucchiaino! Passi il gelato gusto cheesecake,muffin o torta di mele;passino i gusti tè verde,CocaCola,carota o cannella...
Ma gusti come:
-carbone
-polipo
-carni varie
-pesci e crostacei di tutte le specie
-aroma di sigaro
-sanguinaccio
-muffa
sono un crimine contro la golosità!

Davvero,voglio conoscere il primo gelataio che ha dato vita a questa moda perversa del gusto impensabile.
<<Tho,invece di fare un dolcissimo gelato ai marshmallow ho versato dei cubetti di mortadella! Epperò,non fa poi così schifo,al massimo viene da vomitare! Quasi quasi lo vendo e divento milionario!>>.
Sarò pure conservatrice,ma non riuscirei mai a mangiare cose simili.

<<Dai,ormai han fatto pure il gelato al gusto Viagra! Non han più di che sperimentare!>>
Ah,beata innocenza! L'espressione "Giappone=creazioni assurde" ti dice nulla? No,perchè son arrivati i gelati ai gusti passero,pappagallo e altri volatili simili.
Al Torimi Cafe,i clienti hanno la possibilità di gustare le proprie consumazioni circondati da oltre 36 specie diverse di volatili che,liberi di muoversi,allietano la loro permanenza (e magari sganciano pure qualcosa nel bicchiere). Essendo dunque così grande l'amore degli avventori di tale locale per l'ornitologia,i proprietari han pensato bene di creare i gelati con i gusti sopracitati.
Ovviamente non nascono dalla macellazione dei siffatti uccellini (poichè sarebbe sia una violenza su gli animali che un controsenso rispetto al "carattere" del locale),ma ne riprendono il sapore.
In pratica,papale papale,son riusciti a ricreare lo stesso aroma del loro piumaggio. Una cucchiaiata equivale,a livello gustativo,al mettersi in bocca il loro petto piumato.
Ecco,proviamo a capire come siano nati tali abomini congelati. 
Forse,siccome si tratta di un locale frequentatissimo,avranno pochi camerieri capaci di servire tutti in tempi record,e quindi qualche cliente affamato,nell'attesa della sua ordinazione,avrà leccato un passerotto trovandolo gustoso,facendone poi il passaparola con gli altri.
Oppure qualcuno si è talmente invaghito di tali uccellini da limonarseli tutti,spingendo così i proprietari a creare questi particolari dessert per evitare altre "violenze sessuali" nei confronti dei loro amici volanti. 
Potrebbe anche essere che qualche cliente si sia ritrovato una piuma sulla coppetta e,mangiandola insieme al resto,gli sia piaciuta talmente tanto da lasciare una mancia sostanziosa che ha portato alla nascita di queste particolari varianti che verranno pagate fior fior di quattrini.
Insomma,com'è o come non è,questi nuovi "piaceri per i palati sopraffini" mi lasciano completamente basita.
E nell'attesa che qualcuno inventi il gusto "cane bagnato" o "gatto randagio", io affogo i miei dubbi in una bella coppetta di gelato al cioccolato sperando che sia dolce e non un po' salato...perchè altrimenti non è cioccolato!

12 commenti:

  1. haahhaha sono morta dalle risate!! Ahahahha bellissimo post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per favore,appena ho letto dei gelati "piumati" ho riso talmente tanto che rischiavo di cadere dalla sedia!
      Chissà se un giorno faranno anche le granite così! Anzi,io ho già avuto il "piacere" di mangiare una granita "alla falena" in un bar qui vicino e magari potrebbe prender piede!

      *Paese in provincia di Catania*: il luogo ideale dove puoi gustare le granite al gusto falena xD

      Elimina
  2. Ma un gelato al Brie e Gorgonzola no??

    Comunque, in Giappone esistono gelati alla melanzana (!) e al cactus (questo penso sia buono e fresco...)

    In ogni caso, molto meglio i gelati classici... a me sta sul cazzo anche il Puffo, pensa tu!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che i formaggi siano già stati "testati",quindi il gorgonzola c'è;basta solo trovarlo (e avere il coraggio di assaggiarlo).
      Del gelato al cactus non sapevo nulla,giuro! Ma credo che non abbia alcun gusto,al massimo sarà dissetante! Comunque,diciamo che non sono solo ed esclusivamente pro-gusti classici (perchè esistono "esperimenti" abbastanza buoni come il gelato alla cassata siciliana),ma rimango fedele all'idea che il gelato sia un dolce e non un sostituto di un qualsiasi piatto! Poi,se aggiungono i gusti qui elencati si tocca davvero il fondo! Non li comprerei per nulla al mondo!

      Elimina
  3. hehehe... che ridere! Proprio ieri ho mangiato il cono al gusto cheesecake, era buonissimo. Tuttavia, non amo l'eccessiva fantasia che porta al gelato al polipo. Il troppo stroppia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco,confermi la mia tesi! Finchè son gusti simili (cheesecake,torta di mele e altri dolci simili) la sperimentazione è ben gradita (salvo i casi in cui qualcosa non piaccia a priori);se si arriva a fare un gelato gusto aringa affumicata beh...per quanto mi piaccia mangiarla in maniera "solida" non riuscirei di certo a mangiarla versione "cremosa" :S E poi non penso che l'accostamento "dolcezza del latte/dello zucchero - salato/amaro/piccante degli altri alimenti" sia il massimo per il palato! Forse,a questo punto,li inventano solo per far richiamo!

      Elimina
  4. Il mio ex ragazzo (cuoco) diceva che lo chef del ristorante in cui lavorava era il Re dei gelati salati, e aveva inventato il gelato all'acciuga e quello al fois gras, usati nel top della novelle cousine...io non sono mai andata a provarli, quindi non so...XDXDXD
    Alex V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o dio,già il fois gras mi fa schifo (potranno spacciarlo per il cibo più prelibato del mondo,ma non eguaglierà mai la parmigiana di mia nonna,per dire!)....immaginarlo come gelato...BLEEEEEEEAHH!!
      In più "gelato salato".....no,no,viva la sua classica dolcezza! :S

      Elimina
  5. Anche Antonellina Clerici l'hanno scorso propinava gelatini al basilico e al pomodoro...ma questi forse, per un fresco aperitivo estivo li assaggerei pure!Per il resto qui a Paesello se ne escono con 800 mila gusti (galak, cookies, chocoriso, ringo, pistacchiosa) ma che poi se li assaggi si somigliano tutti!
    Ora dimmi che sono perversa:ma appena ho letto "gelati al gusto di uccello", ho pensato alle prossime chiavi di ricerca che ti ritrovarai...ahahahaha!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai,magari volendo esser di mentalità (o stomaco?) aperta,questi gelati salati in un contesto (appunto) salato (es: invece della cialda,un bel cracker o una piadina) potrebbero pure andar bene...ma dalle mie ricerche ho visto che van tanto con la glassa,la cialda classica e compagnia bella! Insomma,una porcheria!
      E' pur vero che i gusti "nuovi ma classici" come il galak e compagnia bella dopo un poco si somigliano tutti (così come gli snack da cui prendono il nome) e anzi,talvolta,storpiano il tutto (caso famoso,almeno per me,è il gelato gusto 7veli! Già non riesco a mangiare più di una fetta di questa torta,figurarsi la sua versione da coppetta! Dopo due cucchiaiate entro in shock zuccherino!)...quindi W i classici fiordilatte e stracciatella!

      Sai che sei stata l'unica a soffermarsi sul "gelato al gusto di uccello"? xD
      Aspetterò con ansia queste chiavi di ricerca! :D

      Elimina
    2. ahahahaha...è che noi bacchettone siamo sempre un pò maliziose, poi in questi giorni sto cercando di studiare un pò di scrittura seo e sto cominciando a pensare come google!:D
      ah no..allora sono d'accordo...la brioches con gelato basilico e pomodoro no!Col sette veli ho avuto la stessa reazione, io non capisco come fanno a mangiarsene una coppetta intera e non finire in coma per eccesso di zucchero!

      Elimina
    3. Linguaggio che??! xD
      Comunque,la sette veli è un attentato alla salute,alla dieta e ai denti! E' forse l'unica cosa al cioccolato che non riesco a mangiare con voracità :S Mille volte meglio la sacher! XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...