Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena, pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
.Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone, ideali o religioni; semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Grazie e Buona lettura.

09/08/13

Caldo(nna)

Signori miei,c'ho caldo. Ma no caldo alla "Antò fa caldo e con sta scusa mi scopro tutta per la gioia del paese"...no,ho caldo boia. Da collasso. Ed infatti ieri son crollata giù come una pera. Neanche il tempo di scendere dalla macchina che puff,ho avuto il piacere di fare un vis à vis con il selciato.
Sic stantibus rebus,in questi giorni ho seguito il consiglio della mia amica Panna,promotrice del metodo "vampiro in vacanza" e grande mangiatrice di caramelle gommose non all'aglio; uscire solo dopo il tramonto,anche se ti ritroverai a uno dei concerti del tuo moroso circondata da mezza Catania e in una stradina più piccola del corridoio della facoltà (volevo scrivere "il corridoio di casa mia" ma,come ovvio che sia,non vivo certo alla Reggia di Caserta!).
E lì,tra l'impossibilità di sedersi e i sandali nuovi tanto belli quanto stretti che son stati "battezzati" da circa otto persone pronte a camminarci sopra incuranti dei miei alluci,ho finalmente capito i massimi sistemi della vita.
Non  chi siamo,non dove andiamo,non perchè siam qui. No,i massimi sistemi da me carpiti e vissuti altri non sono che domande esistenziali sulla realtà degli eventi. 
Tralasciando la ragazzina con i mini short di due e dico due centimetri di jeans che le coprivano la linea bianca di Hilton (e no,non parlo di Paris) mostrando tutto ciò che si poteva esporre (cosce,cellulite,natiche e neo sulla chiappa sinistra) che m'ha fatto sentire tanto intelligente quanto poco sexy,le domande con cui ho assillato le persone a me vicino son state poche ma chiare.
Come diamine fanno le altre ragazze a stare intere serate su tacchi vertiginosi,con i capelli al vento e senza trasudare? Hanno un climatizzatore portatile inserito tra le chiappe? Han tappato i fori della pelle con il fondotinta? Camminano con l'abre magique sotto l'ascella? Han massaggiatori da borsetta che riattivano la loro circolazione appena serve?
No perchè ieri sera,
pur non facendo caso al fatto che sembrassi una povera feticista in astinenza,ho passato circa un'ora del mio tempo osservando i piedi delle ragazze/donne/nonne che mi circondavano. Tacchi stratosferici,zeppe vertiginose,lacci attorno alla caviglia,fasciature che nemmeno nell'antico Giappone....un tripudio di calzature pro-varici e alluce valgo. Eppure nessuna e dico nessuna mostrava segni di dolore fisico o caviglie grosse come il tronco di un pino. Nessuna eccetto me ed un'arzilla vecchina di 90 anni che,stando a braccetto alla figlia/nuora,muoveva la testa al ritmo della batteria mentre il suo femore oscillava pericolosamente seguendo il basolato.
Stesso discorso per i capelli; pur vantando un periodo in cui riuscivo a farmi la piastra anche in pieno agosto e a portare i capelli lunghi come Rapunzel senza svenire,ora come ora se non legassi la fulgida chioma potrei benissimo morire soffocata dalle mie doppie punte. Eppure ho visto ragazze con magliette che lasciano la schiena scoperta ma prontamente protetta da 2kg di capelli,ragazze con annessi amici/fidanzati che reggevano loro la lunga chioma così come si fa con lo strascico del vestito da sposa o con i capelli infilati anche sotto le ascelle vista la quantità e la lunghezza posseduta. Insomma,criniere sciolte e nessuna gocciolina di sudore che imperlava il loro cuoio capelluto o metteva a repentaglio la messa in piega così tanto voluminosa e articolata.
Inoltre,aggiungiamoci i 36 gradi,un'umidità del 60% e ragazze con le magliette a maniche lunghe,i jeans,le scarpe chiuse o,addirittura,gli stivali da cowboy e capirete il perchè del mio discorso. 
Com'è possibile che le persone normali non sudino/soffrino in tali condizioni mentre io,pur stando ferma,sembro uscita da una sauna in cui ho fatto i cento metri piani sui trampoli? E dire che in occasione di ieri sera ho ricominciato a mettere i pantaloncini dopo oltre vent'anni di totale rigetto e rispetto per la vista altrui! 
Tuttavia,ho cercato di darmi contegno. Mi son armata di ventaglio da sventolare con somma eleganza (grazie alle lezioni impartitemi da mia nonna) e di profumo da borsetta che,con la scusa di farlo odorare a chiunque mi capiti a tiro,spruzzo su ogni centimetro libero del mio corpo per mantenere quel poco di fascino e garbo che il caldo cerca di portarmi via.

Fine serata
<<Amore,come siam andati?>>
Bravissimi!
<<Sai,ho visto una bellissima ragazza con i pantaloncini rosa e la canotta nera e me ne sono innamorato!>>
Mmmh,e chi è?
<<Ma amore,sto parlando di te!>>
Ah no,guarda,non ci credo. Hai dimenticato una cosa importantissima!
<<E cosa? I sandali?>>
No,la puzza d'ascelle! Senti,senti!!!!
<<Ok,tieni il deodorante.>>

Credo proprio che,sudore o non sudore,non rientrerò mai nella categoria "donna piena di femminilità".

6 commenti:

  1. Ma non è che semplicemente sei una tipa che si agita molto? :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è poco ma sicuro xD Diciamo che non sto mai ferma caricandomi anche gli amplificatori più pesanti di me come se nulla fosse....però,il caldo non aiuta!
      Vorrà dire che metterò anch'io i mini short per sentirmi fresca,giovane e donna xD

      Elimina
  2. Buahuhauhuaa! Sono le stesse domande esistenziali che mi faccio io... quella sulle scarpe alla fine una mezza risposta l'ho avuta: si soffre, in silenzio e con nonchalance ma si soffre. Io però a un certo punto della serata, dopo aver fatto la figa e aver fatto finta di esserci nata sui tacchi, non ce la faccio a essere stoica e inizio a lamentarmi con il boy e lui sì che è stoico a sopportami!
    Per il profumo io ne ho uno da borsetta stick comprato da Lush che è una meraviglia! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non parliamo di fidanzati stoici! Il mio ormai si porta dietro un paio di ciabatte fucsia per non doversi sorbire me,in auto,che mi lagno dei tacchi xD E se non ci son le ciabatte,mi obbliga a portarmi dietro le ballerine :P
      Per il profumo a dir la verità ne ho comprati proprio 2 versione stick all'OVS e non vedo l'ora di provarli anche perchè han due nomi che promettono bene: sexy e sensual! xD Chissà,magari con questi profumi mi scambieranno per una gran figa xD

      Comunque ti ringrazio per esser passata :)

      Elimina
  3. Vogliamo parlare del caldo durante quei giorni del mese? Lì si che partono le sfuriate e le agitazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok,è giunto il momento di confessare;il giorno qui descritto ero indisposta! Tra caldo,ciclo,casino e "altro" m'han pure presa per bipolare :D

      Ti ringrazio per esser passata e complimenti per il vestitino nella foto pubblicata sul tuo blog! E' troppo bello *_*

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...