Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena,pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
. Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone,ideali o religioni, semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Le critiche costruttive e i consigli sono ben accetti. Grazie e Buona lettura.

08/09/13

50 sfumature di fantascienza

Ehhhhh no,non è un post smielato dedicato al mio moroso.
Diciamo che ho solo preso le parti più importanti dei titoli di libri veramente ma veramente educativi. Quali?
Ma tutte le trilogie porno-soft-hard-sado-maso-noncicredochelofaccianodavveroperògiurocheunavoltalhovistofareinunfilmemisonoimpressionatapeggiodiItilpagliaccio.



Donne! Basta leggere quei cavolo di romanzetti Harmony dove c'è sempre lei,bella e ricca,che si innamora di uomini poverelli ma che c'han un fisicaccio da palestrato che vive la giornata tra panca per gli addominali e sauna finlandese fare bene solo ai bronchi! Basta con queste cose accennate e mai descritte nei minimi particolari,basta con questo doversi immaginare tutto sforzando oltre il dovuto la mente per colpa delle duemila parafrasi utilizzate solo per esprimere il concetto del "limonare"!
Lasciateli alle vostre nonne o a qualche arzilla zitella over 60,perchè adesso,nell'era della globalizzazione e della comunicazione non censuré, per essere davvero "stimolate" abbiam bisogno di libri del genere.
Di 50 sfumature di grigio,rosso e nero come i corpetti in lattice usati per le pratiche descritte. Abbiam bisogno di stare A nudo per te,Nel profondo di te e con Riflessi di te perchè noi dobbiamo Sentirlo,Guardarlo e Volerlo (cosa? Penso parli di lui...o di una parte di lui...) giacchè c'è un Colore per il Desiderio,uno per la Passione e uno per il Piacere.
Altro che Piccolo Grande Amore e i sogni sconci che facevam su Bova,altro che Vitaliano Brancati e il suo "Bell'Antonio"..à vous dire anche Melissa P. ormai è solo un blando ricordo. Una ragazzina pudica uscita da un collegio di monache,mica 'ste tizie qua che son vere autrici dell'eros.
Sì,autrici e non autori giacchè pare che per le case editrici le uniche perverse siam noi femme,mica gli uomini. Difatti,pseudonimi o meno che siano,coloro che rispondono alla filodiffusione delle perversioni sessuali son tutte donne; Silvia Day,Irene Cao,Vina Jackson e E.L. James. Come se gli uomini non fossero i primi a leggere/sognare cose del genere.
<<Ma son libri dedicati alle donne,servono a far uscire il loro vero Io e a non cadere più nei tabù...>>
Certo,perchè siam tutte delle Ciccioline mancate. Delle Casalinghe Disperate che vivono di poco Sex in una BigCity. No,rettifico,siam tutte delle povere studentesse universitarie neolaureate con il complesso di Elettra arrivato ai massimi pervenuti dato che tutte le "eroine" di questi romanzi han meno di 30 anni e si innamorano di uomini che potrebbero far loro da padri.
Che poi voglio dì,fino all'avvento di queste opere somme che fan arrossire pure Boccaccio,c'eran tanti altri metodi meno pubblici per far uscire il proprio I-Porcella. Bastava una serata tra donne dove l'amica maiala dispensava consigli più di Frate Indovino,o i siti appositi che tra un YouP. e un R.Tube mostravano aspetti della "quotidianità" ben superiori all'immaginazione comune;c'erano le minuziose descrizioni dei sogni analizzati da Freud,le artistiche immagini del libro con la grande K....insomma,tutte cose che,con la complicità del partner o delle amiche, aprivano la mente verso vasti orizzonti fatti di lenzuola profumate e incensi afrodisiaci senza dover girare per la città con un mattone di 500 pagine VM18.
<<Suvvia,chi non sognerebbe una storia d'amore come quella di Ana e Grey?>>
Io no. Cioè,me la chiami "una storia d'amore" uno che ostenta la propria ricchezza fin dal primo appuntamento,che ti prende per i fondelli (letteralmente) e che ti sbatte peggio di un panno Swiffer? E chiami DONNA una ragazza che per un Mac si svende?
In più,e mi pare giusto dirlo,non viviamo in America dove mezza popolazione fa rap mentre l'altra metà vive nell' Upper Side con jet privati e loft al duecentesimo piano di un mega-grattacielo.  Nè conosciamo uomini belli,ricchi e ammaliatori che ci vengono a prendere in elicottero. Stiamo a Catania, gioia mia, e al massimo quel mammoriano del tuo spasimante viene a prenderti con la Punto nera con l'adesivo dell'asso di mazze sul cofano e le luci stroboscopiche sul lunotto posteriore.

Oh,diciamolo chiaro e tondo;questi romanzi qui fatti di passione,desiderio,bellezza,ricchezza,grigio,rosso,nero,nudità e potere son pura fantascienza. Trasudano eros e menzogne.
Uomini come Grey e company non esistono e se esistono o son sposati o sono gay.
Donne come Ana l'anoressica o come "ma porca" Eva nemmeno, soprattutto per il semplice fatto che,per quanto vengano sculacciate,legate,imbavagliate e tante altre cose che finiscono in -ate...per quanto tutto ciò sia di libero dominio e sulla bocca di tutti (non solo dei lettori ma anche dei personaggi minori),non vengono mai definite come meretrici d'alto borgo ma,al massimo,vengono prese come esempi di vita e di botte di culo fortuna amorosa. Addirittura,da quanto ne so, Ana viene accolta a braccia aperte (e mi auguro solo queste) dalla suocera. Una suocera ricca,madre di un mezzo maniaco,con chissà quanti scheletri di amanti rinchiusi nelle cabine armadio e ben felice di avere questa povera bambolina come nuora.
Se non è fantascienza questo,se non è fantascienza una suocera così,allora io son ET.

6 commenti:

  1. Ahaha, anche se conosco poco questi romanzetti da supermercato, ho riso dalla prima all'ultima riga!
    Secondo me non si tratta di opere che descrivono la troiaggine femminile, ma di opere che vogliono avere quel sapore proibito (tipo quando era sconveniente leggere, ai tempi che furono, opere come Pamela...) Forse incoraggiano la troiaggine :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ti pare che li ho letti? XD Ho solo avuto il "piacere" di cercare qualche recensione a riguardo dopo l'ennesimo stand in libreria dedicato a queste trilogie porno amatoriali xD
      Comunque mi sa che qui di "sapore proibito" non c'è nulla perchè leggendone alcuni stralci m'è sembrata la descrizione di un porno in piena regola xD Incoraggiano solo alla diffusione delle malattie veneree mi sa xD

      Elimina
  2. Non li ho letti e non ho ritenuto neanche di doverli scaricare aggratis per vie non molto legali sul mio amato kindle!
    Queste storie non mi attirano per niente e Mr Grey non è per niente la mia fantasia erotica. Non ho ben capito perchè dovrebbe eccitarmi l'essere trattata come una prostituta e dovrei addirittura sognarlo?!?
    W la spuma della Tomarchio, altro che ostriche e champagne :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda,per ovviare all'idea di leggerli in formato ebook....non ho neanche il kindle! xD E nemmeno l'I-pad! xD
      Oddio,la spuma Tomarchio non mi piace,ma se mi offri dell'agrodolce Tomarchio ti regalo un Mac come Mr Grey fa con Ana xD

      Elimina
  3. XD grandioso post, condivido in toto.

    PS= grazie per aver iniziato a seguire il mio blog, ricambio con gran piacere, visto che il tuo è così interessante :)
    ciao Valeria

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...