Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena,pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
. Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone,ideali o religioni, semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Le critiche costruttive e i consigli sono ben accetti. Grazie e Buona lettura.

22/10/13

Scatto matto

Ok,non dovrei esprimermi in merito, soprattutto per il fatto che anch'io ne son stata vittima. Però....

Una mattina come tante.
Sveglia,colazione,lettura di siti d'informazione e dei blog amici....niente,insomma, presagiva ciò che avrei di lì a poco scoperto.
<<Umh....guarda 'sti idioti....guarda che notizia assurda....ma,cos'è 'sta cosa? "L'arte dell'autoscatto:come farsi delle foto perfette".>>

WTF?!?!

Ebbene sì,signore mie. Per aver foto del profilo a dir poco perfette bisogna seguire delle regole ferree.
Parola di fashion blogger,beauty blogger,makeup blogger e chiunque altri possa dir la sua grazie ai milioni di like a pedice dei loro visini.
Sebbene tutte noi siam cadute nel vortice dell'autoscatto figo a cui aggiungere filtri e photoshoppatine varie,pare proprio che esistano dei trucchetti per rendere quanto scattato ancora più figo,bello,etereo e adatto ai social network.
Insomma,non basta avere una buona fotocamera o un cellulare costoso con cui ritrarsi; bisogna sapere come farlo senza perder tempo utile alla manicure.
Di giusto starete pensando che queste "regole auree" siano poche; la luce,mostrare il profilo migliore e fare più e più foto in modo da selezionarne almeno una decente son di sicuro le solide basi dei vademecum da me trovati.
Beh,mi dispiace dirvelo ma queste non son altro che l'anticamera di quanto letto e visto. Dico visto perchè ho trovato video-lezioni di selfie (autoscatto).
Indi per cui poscia,come marchio di fabbrica vuole,chi son io per non darvi queste dritte?
Riassumiamo ordunque cosa fare e non fare per avere delle foto perfette. Prendete carta e penna,prego.

-Luce: ma dai? E io che credevo di doverle fare la buio per nascondere il brufolone da mestruazione!
Trovare la giusta luce permette di economizzare su filtri fotografici e trucco. Così come insegnano le presentatrici over trenta con quei fari da stadio puntati sul viso ad ogni primopiano,una luce diretta nasconde rughe d'espressione ed imperfezioni. Certo,magari darà un poco fastidio a gli occhi causando smorfie e sguardi guerci, ma volete mettere il non dimostrare l'età che si ha? Mal che vada,con due ore al giorno di osservazione diretta del sole,si potrà abituare la vista a tale carico di luce, permettendoci di lasciare gli occhi aperti durante gli scatti. Ovviamente,l'effetto collaterale di tale pratica, conosciuto come retina bruciata,è irrilevante di fronte al meraviglioso autoscatto ottenuto.

-Ombre: ma come,non abbiam detto che si debbono scattare foto rigorosamente sotto il sole cocente? Ebbene no,anche l'ombra è una valida alleata. Non solo permette di dare un certo alone di mistero e sensualità alla foto,ma viene in soccorso qualora si voglia usare un filtro in particolare. Attenzione però a non stare completamente al buio o rischierete di non venir bene in foto (mentre il fantasma formaggino alle vostre spalle verrà talmente bene da mostrarsi con il labbro a culo di gallina).

-Espressività: siccome vi state scattando una foto per i social network e non per un documento,siete libere di sbizzarrirvi con le espressioni facciali. Sorrisi,occhiolini,lingue di fuori alla Miley Cyrus,bacetti mandati a chi vi osserva.....però,siate morigerate. Un eccesso di smorfie vi farà apparire come delle dementi.
Una via di mezzo tra l'espressione da "m'è morto il pidocchio che viveva sulla mia testa" e "mi son fatta un trip talmente forte che vedo Sgarbi litigare con Puffo Brontolone"è invece cosa buona e giusta,così da far vedere quanto si è fighe e spiritosamente naturali allo stesso tempo.
Il labbro a culo di gallina o il viso contrito da smorfie di dolore stile cantante napoletano a cui han ammazzato anche il panettiere di fiducia e per questo canterà la sua sofferenza in tutte le canzoni dell'album appena autoprodotto e autocomprato (prendo fiato) sono out. Non siete delle bimbeminchia,siete delle modelle fai da te!!!!

-Profili: Si sa che non siam perfettamente simmetriche. Una tetta più grossa dell'altra,una mano più affusolata dell'altra,un orecchio un poco più a sventola dell'altro....insomma,c'è una parte più carina e una più brutta. Quindi,perchè non valorizzare quella più faiga (come dicono i monfiani)?
Ovviamente,se la vostra parte figa è la sinistra,dovrete scattare la suddetta foto con il braccio sinistro onde evitare gomiti e peluria che possono prender tre quarti di obiettivo. E se non siete mancine,pazienza;al massimo la foto verrà già con un bellissimo effetto sfocato.
Se il vostro problema riguarda il doppio mento da Ciobar trangugiato come se nulla fosse,il consiglio delle esperte è molto semplice; collo ben teso come se foste delle giraffe e scatto dall'alto. Non solo il vostro viso apparirà più sottile di quanto non sia,ma i vostri occhi saran soggetti ad un grandangolo, sembrando così molto più grandi. Questo metodo è ottimo anche nel caso in cui si abbia qualche imperfezione ad altezza naso. Irrilevante il torcicollo che ne deriva,ovviamente.
Se non avete doppi menti o un viso come Two Face,lo scatto frontale è il vostro alleato,soprattutto se possedete braccia estensibili che permettono una ripresa da lontano senza zoommate su brufoli,pori e sopracciglia spelacchiate.
Nel caso in cui vogliate dare a credere che la foto vi sia stata scattata mentre vi giravate,la posizione del viso a 3/4 o a 2/4 è consigliabilissima. In più,vi suggerisco di indossare un orecchino di perle sul lobo che verrà immortalato,per dare quel tocco di classe e arte degno della Ragazza con l'orecchino di perla e la faccia da Pirla.

-Trucco e parrucco: a meno che voi non siate come le ragazze dei telefilm o che dormiate sedute per non rovinare la piega,per scattare una bella foto appena sveglie dovrete pettinarvi i capelli e passarvi una cazzuola di trucco.  Attenzione però! Se volete dare un effetto acqua e sapone alla vostra immagine,è bene non cimentarsi in primi piani o parti specifiche del vostro viso (esempio: foto degli occhi,delle labbra...) altrimenti si noterà subito il quintale di cerone utilizzato o i baffetti neri che non siete riuscite ad eliminare.  E se non vi va di truccarvi per fare una misera foto o se vi vedete comunque belle,basterà celare le occhiaie con un paio di occhiali da sole per avere più carisma e sintomatico sticazzi  mistero.
Per quanto riguarda i capelli,se son freschi freschi di parrucchiere o di shampoo è preferibile lasciarli sciolti sulle spalle;se son invece unti e oliosi a causa di una corsa per prendere i mezzi pubblici o perchè siete state a letto con l'influenza e ancora non potete fare una doccia per evitare delle possibili ricadute,vi consiglio sì di legarli ma di scattarvi la foto da metà fronte in giù se non oltre. O volete che si vedano le orecchie a sventola e la forfora?

-Sfondo: i parchi,i locali alla moda,un museo,una finestra...tutto può esser lo scenario ideale per un autoscatto. Ma se volete farlo in casa senza occhi indagatori tra i piedi,è bene cercare un punto ideale dove la luce del sole filtri senza mostrare le particelle di polvere presenti. O senza mostrare il letto sfatto,la pila di vestiti sporchi o peggio ancora il vostro bagno. Sappiamo che avete un bagno,non c'è bisogno di fotografarlo,eh!

-Filtri fotografici: scattate circa 200 foto in varie posizioni ed espressioni,giunge finalmente il momento di guardarle grandezza schermo del pc. Eliminate quelle che ritenete esser le più brutte,potete incominciare ad aggiungere effetti e ritocchi. Un bel bianco e nero qualora si vedan troppo i brufoletti,un bell'effetto seppia qualora si voglia dare un tocco old style,un colpetto di "pulsante rigonfiamento" sulle labbra,un del "pulsante stringimento" sul doppio mento ed il gioco è fatto;potete pubblicare la vostra bellissima foto dove avete una mascella più piccola del collo e le labbra all'Alba Parietti mentre sullo sfondo si apre un varco spazio-temporale che inghiotte dentro un vortice il muro,stipite della porta e il vostro cane.

In aggiunta a queste piccole regole,nei siti e video da me attentamente studiati ho trovato un'ultima chicca:

-Instassistant: per chi ha problemi con la S come Duffy Duck,Jovanotti e Niki Vendola,l'instassistant altri non è che un povero pazzo addetto a scattarvi le foto.
Non propriamente un fotografo,esso altri non è che il vostro terzo braccio. 
In pratica,vi si stanca l'arto nello scattarvi foto? Vorreste che venisse in una determinata maniera e con un determinato angolo ma non riuscite a svitarvi il gomito? Vorreste una foto a figura intera o a mezzobusto ma non riuscite a mettervi in posa mentre il timer dell'autoscatto corre inesorabilmente? Allora dovete convincere qualcuno a ricoprire il ruolo di "cliccatore".
E se non vuole farlo con le buone,fatelo con le cattive scattandogli una foto orrenda e minacciandolo di pubblicarla in internet.

Detto ciò,mie carissime adepte del selfie,non resta che provare,provare e provare. E adesso scusatemi,ma debbo andare a sedermi vicino la finestra.
C'è una luce perfetta per scattarmi una foto!


7 commenti:

  1. Non so se il mio commento precedente ti sia arrivato, perché Google ha crashato di botto, comunque avevo scritto:
    Hai mancato una fase!
    -boccuccia: quando sei al centro dell'inquadratura, assumi una posa contratta, con la bocca asimmetrica o con il bacetto a culo di gallina.
    Ovviamente la versione moderna del tutto è "fumo che esce dalla bocca".

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Google ha crashato perchè tu non hai letto ben bene il mio post! Le guru dell'autoscatto sconsigliano la bocca a culo di gallina :P
      Sul fumo che esce dalla bocca non ho nulla da obiettare,anzi,è una posa FAIGAAAA :D
      Bravo Moz!

      Elimina
    2. Si, scusa, io intendevo asimmetrica ... non so come spiegartelo. Hai presente la smorfia che fanno i gatti quando hanno quel ghigno schifato laterale? Ecco... alcune ragazze ora le fanno così.
      Spostano la mandibola ... ma non so se sono riuscito a farmi capire. Non si tratta della smorfia di dolore che citi, ma più di sdegno.

      Il fumo è una costante di Instagram.

      Moz-

      Elimina
  2. Ah, per inciso, devi mostrare ovviamente il piercing sul dente! Attenta che con un b/n o ombra può sembrare una carie :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahh,ho capito quale smorfia dici! Sì,è vero,la usano in tante soprattutto se pseudo-rapper o ballerine di hip hop!
      Comunque io c'ho provato a fare la foto con il fumo e pur essendo una tabagista m'è venuta di merda xD Mi son buttata il fumo negli occhi e ho un'espressione di sofferenza a dir poco unica xD
      Ci vuole arte anche in questo :S

      Elimina
    2. Che poi facci caso, il fumo esce così denso che sembra quello di una canna (non fumaria :p)
      Ballerine di hiphop? Oo

      Moz-

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...