Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena,pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
. Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone,ideali o religioni, semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Le critiche costruttive e i consigli sono ben accetti. Grazie e Buona lettura.

22/02/14

Listography 8- fuori c'è il sole!


Ahhhh, che bella giornata di sole! Gli uccellini cinguettano, le gemme sbocciano, le persone camminano un poco di più e io....e io son più rotta che integra.
Mal di schiena mi colse, lasciandomi confusa ed infelice su di un letto d'appunti.
Però, a differenza di tanti, posso felicemente dire di non esser stata colpita da un orribile morbo che, in quest'ultima settimana, ha mietuto vittime in ogni casa.
Ebbene sì, per quanto i giornali minimizzino la situazione, per quanto tutti dicano "non preoccupatevi, altri due giorni e passerà", molta gente s'è ammalata. E' moribonda, sofferente, lazzariata.
Tutta colpa sua. Tutta colpa del Festival di Sanremo.
Oh yes, io sono una di quelle che il festival non l'ha seguito. Nè via televisione nè via internet.
Se non fosse stato per mia suocera e mia madre, non avrei visto nemmeno la presentazione della prima puntata ad opera di Pif nè, tanto meno, Gino Paoli che canta Gino Paoli.
Che poi voglio dì, fossi in Gino mi sarei toccata la protesi all'anca. 
Non sarà ferro al 100% ma quantomeno può dare quell'idea.
Insomma, non so chi ci sia ancora in gara, non ho visto la scena del "suicidio II: il ritorno", non ho guardato le tette sode della Carrà rimanere salde anche da Trieste in giù e non ho visto le Kessler ballare a ritmo dell'artrosi.
Anche se, ora come ora, mi sa che l'ottantenne con gli acciacchi son io, mica loro.
Ohibò, a rileggere quanto ho scritto pare che il festival l'abbia seguito eccome. Beh, sì, so che Fazio ha fatto la gag della vestaglia, che han invitato quel tronco di legno della "Casta con o senza accento non si sa", che Renzo Arbore è stato trascinato sul palco a collo obtorto, che i parrucchini di Silvan han fatto simsalabim e che la povera Franca Valeri-signora Norma in "Nonno Felice" è stata vestita da Cappuccetto Rosso minimizzando la sua intelligenza e la sua bravura...e, a quanto ho capito, ci son pure stati degli intermezzi musicali.
Ma sì, credo abbiamo chiamato dei cantanti per proporre delle canzoni e, qualora le canzoni non fossero state interessanti, han chiamato altri cantanti per sonicchiare qualche pezzo famoso.
Infatti, stando a quanto riportato da mia zia Baglionidipendente, pare proprio che una sera abbiano buttato sul palco anche il suo Piccolo Grande Amore.
Che a guardarlo di giorno, con lo schermo del pc retroilluminato, pareva più Ken senza tintura nei capelli.
Comunque, lasciam perdere il Festival che di lagne ne abbiam già sentite, lette e viste tante e passiamo ad altro.
Parliamo di Renzi hon la hannusscia horta horta? Meglio di no.
Vorrei mantenere una linea di serietà in questo blog, mica renderlo un blog da comico anni settanta/ottanta.
E allora di cosa parliamo? Di pomate miracolose e balsami tigre per i dolori muscolari?
Che poi il balsamo tigre, chiamato così non perchè fatto con parti di tre tigri contro tre tigri, non è che penetra dai pori e "massaggia" la parte dolorante. Oh, no. Il balsamo tigre, pieno delle piante officinali più potenti, ha un unico grande effetto: ti stordisce.
Così tu ti addormenti, i muscoli si rilassano da soli, e dopo tre o quattro ore sei più dinoccolato nei movimenti.
Al massimo, se vogliam esser sinceri, oltre a stordirti ti libera le vie respiratorie, ma a 'sto punto preferisco il Vicks.
Bene, detto ciò dove voglio andare a parare?
E non lo so. Diciamo che come sempre la fortuna non è dalla mia parte e oggi, sebbene sia obbligata a studiare, tra acciacchi e rincoglionimenti vari debbo pure ripristinare la Cenerentola in me.
Ah, se mai un giorno vincessi alla lotteria....


The Life In A Year

Risponderei a questa : 
8° Listography: THINGS YOU'D DO IF YOU WON THE LOTTERY.
Con stinnastipirifunny, awanasgeps and a small tiny thing nel ruolo di SirPent.
Ok, traduco per chi ha fatto il francese durante le scuole dell'obbligo.
L'ottava Listography vuole sapere cosa farei se vincessi alla lotteria.
Facile.

Per prima cosa, credo che sverrei. Poi, a seguito di ciò, inizierei a ballare come un'ossessa per casa fino a quando il cane non vorrà unirsi alle danze e mi salterà addosso facendomi cadere.
Subito dopo chiamerei il mio fidanzato senza dirgli nulla via telefono (metti che siam spiati da qualche nazione straniera o da Addam Kadmon) urlandogli "vieni qui, debbo dirti una cosa importantissima!" in modo da suscitare in lui un senso di smarrimento e preoccupazione.
A seguito di ciò, aprirei il miglior Asti Cinzano da me conservato, mi farei trovare con la coroncina del mio vestito da principessa del '97 e, una volta guardato il viso paonazzo-terrorizzato del mio uomo, gli darei la lieta novella.
Così, dopo un "vaffanculo credevo fosse successo qualcosa di grave" da parte sua, festeggeremmo alla grande.
E alla fine, ci comporteremo come se nulla fosse perchè se vinci una somma abbastanza considerevole è bene non farlo sapere prima di ritrovarti casa invasa da parenti di duecentottantesimo grado e compagni della scuola materna che "son tanto felici per la propria carissima amica".
Tutto qui? Ovvio che no.
Se la vincita comporta taaaanti zeri, è ovvio che mi toglierei qualche sfizio e che aiuterei chi ha bisogno.
Infatti, in un'ipotetica lista creata in un pomeriggio di noia con il mio moroso, abbiamo deciso che, nel caso in cui avvenisse questa fortunata combinazione di soldi e biglietto vincente, spenderemmo quanto ottenuto così:

- Migliorie case dei genitori.
Perchè se lo meritano dati i sacrifici fatti per noi.

-Casa per noi.
Anzi, più precisamente TERRENO dove costruire la casa. Con il fidanzato Architetto ben consapevole del fatto che rischia di esser lasciato in tronco se non mi fa decidere quanto meno il colore della scarpiera, non si parla di case già fatte ma di terreni dove dar sfogo alla propria creatività Fuksassessa.
Casa con tanto di piscina alla Barbie e sala registrazioni per lui. E se faccio la brava, mi regala il soppalco del garage per metterci i miei libri e qualche attrezzo ginnico.

-Mobili per la nostra casa.
Maddai?!?!!? Che volete farci, io voglio la cucina all'Americana, con tanto di penisola matrimoniale e frigorifero talmente grande da poterci infilare il cadavere di un elefante. Perchè in fondo anche lui è uno di buona forchetta e queste cose le pretende come me.

- Matrimonio.
Vi giuro, tirando le somme e mettendo solo parenti stretti+amici intimi siam tipo...tipo 110 persone, quindi mettetevi nei nostri panni. E portatevi via qualche parente!

- Viaggi.
Alt. Si parla di viaggi alla Turisti per Caso e non di inutili Crociere o di Resort super fighi! Qui si parla di girare l'Egitto, l'India, il Giappone, la Tunisia, la Spagna, tornare a Praga....

-Cose per noi.
Insomma, i capricci. Amplificatori valvolari per lui e obiettivi per la reflex per me. Canne da pesca ultra fighe che ti cucinano il pesce seduta stante per lui, e treppiedi per la mia reflex.
Kit da bonsaiere per lui, e pubblicazione di un mio libro tiè.
Tra questi acquisti, ovviamente, pure una leggera sistemata al mio armadio così,giusto per non farmi mancare nulla...

- Aprire un'attività commerciale.
Siccome non siam scemi e sappiamo che di sola rendita non è facile vivere, abbiamo preso in considerazione l'idea di aprire un'attività commerciale; un pub, un ristorante, un bar, una gastronomia, un negozio di qualcosa, un qualcosa di negozio, un negozio di negozi..... un'attività qualsiasi. Sì, insomma, Qualcosa che possa fruttare nell'eventualità in cui finiscano i soldi o che sia comunque, al di là di ogni nefasta previsione,  un oculato investimento.

-Beneficenza.
Ora, io la faccio e la farò. Anzi, con i soldi di una vincita, non solo dono una discreta sommetta a chi ne ha bisogno, ma gli do quanto pattuito di mio pugno. Sì, sto iniziando a non fidarmi di tutte le Onlus e compagnia bella che spuntano come i funghi, non posso farci nulla.

Bene, e poi? E poi niente, mi sa che i soldi li abbiam già finiti al punto "Mobili per casa nostra"!

E voi? Cosa fareste con una cospicua vincita?

14 commenti:

  1. Io ho la cucina all'americana con penisola!! :)
    Non enorme, ma pratica... così pratica che è la cosa che per prima vorrei nella mia eventuale casa!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *_* mamma mia quanto l'adoro! Ma è quella centrale completamente distaccata dal resto della cucina o con tutto il resto forma una L (non conosco i termini pratici)? XD
      Comunque fossi in te me la porterei a casa mia! Sai com'è, per ogni evenienza :D

      Elimina
  2. Fai 111 invitati che io voglio esserci al matrimonio dell'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora 112! O il tuo fidanzato non te lo trascini? :P
      Comunque si potrebbe definire "matrimonio dell'anno" solo nel caso in cui le suocere non mettano il becco! Infatti, fosse per noi, il pranzo/la cena sarebbe tipo....costume da bagno, infradito,pantaloncini, cappelloni di paglia, occhiali da sole, chitarre, tamburelli e arrusti&mangia (tradotto: barbecue) fino al giorno dopo xD

      Elimina
  3. Me lo sono chiesta spesso sai? Anche io credo casa/ matrimonio/viaggi e una parte a genitori e sorelle. Anche se sarei tentata di partire e provare a fare reportage in giro per il mondo... Ma di solito la mia vena avventuriera si esaurisce dopo trenta secondi! Quasi quasi mi vado a comprare un gratta e vinci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente è difficile capire cosa spender, quanto spendere e come xD
      Ma sai com'è, sognare è ancora lecito.....oh, se vinci con il gratta e vinci dividiamo,vero? XD

      Elimina
  4. Che dolcezza dire "casa nostra"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, a dirlo è dolcissimo ^_^ Ma so già che nella realtà, qualora accada, lui dirà "casa mia....perchè l'ho progettata io!" -.- :P

      Elimina
  5. Ma...ma...pure io!! Cioè porta tutti i desideri di coppia in formato single e diventano i miei! XD
    Sull'attività commerciale credo una bella SPA *_* così quando mi annoierò andrò a "lavorare" mauhauhauh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, lo devo ammettere; questi desideri per me valgono anche nel caso tornassi single ehhh... :_P
      Comunque anche l'idea della spa non è male! Così non solo si lavora, ma si hanno sempre massaggi gratis xD

      Elimina
  6. Risposte
    1. credo lo farebbe chiunque di fronte a certe cifre :)

      Elimina
  7. Un negozio di negozi! E' la chiave di volta!! :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro non fallirei xD.....o forse sì? o.O

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...