31/10/14

Una Terrona ha terrorizzato Milano (Parte 2)

RIEPILOGO DELLE PUNTATE PRECEDENTI:
Dopo una notte insonne e un viaggio con il sosia di Mr Bean come steward, la nostra eroina e il suo uomo sono approdati a Milano.
------------------------------------------------------
Finalmente terminato il giro di Porta Nuova, siam andati a casa del parente dove, tra una valigia di mezzo e l'organizzazione matrimoniale, ho potuto finalmente levare le scarpe e sedermi su un divano cinque minuti. Cinque precisi giacchè....
ParenteGiovane: <<Ohhh,ben arrivati! Come va, fatto buon viaggio, cosa si dice della Sicilia, l'hai portato il COSTUME DA BAGNO?>>
Io: <<Sì, anche se un poco sinceramente mi vergogno...>>
ParenteGiovane: <<Dai siam tutte ragazze, ti vergogni di noi?>>
Fidanzato: <<A me questa storia continua comunque a non piacere...>>
Io: <<Zitto tu che chissà cosa farete all'addio al celibato!>>
Fidanzato: <<Non faremo niente...e quantomeno saremo vestiti!>>
PG: <<Anche noi saremo vestite,eh...il costume da bagno rientra tra i vestiti!>>.
Ora, giustamente, vi starete tutti chiedendo cosa diamine dovessi fare con un costume da bagno a Milano. Festa in piscina? No. Acquapark? Non so nemmeno se esistano lì. Follia da alcool non ancora bevuto? Nemmeno. 

Diciamo che, più semplicemente, l'addio al nubilato della sposa l'abbiamo festeggiato qui nel luogo dell'immagine alla vostra destra. Sauna, idromassaggio, hammam e quant'altro c'avrebbe aspettate in un'atmosfera di pace, relax, happy hour light e fighezza cronica da bauletto della Louis Vuitton usato come borsone per l'accappatoio.
Almeno, così credevamo noi povere ragazze comuni con cellulite annessa....
Invitata1: <<Ragazze, scusate, ma perchè c'è tutta quella gente lì davanti?>>
PG: <<Ma non lo so, sarà qualche manifestazione, nè...>>
Io: <<Oppure una sfilata di moda! Son tutte delle modelle con tacchi vertiginosi!>>
Futura Sposa: <<Vero! Beh, basta che non mi rovinino il mio rilassantissimo addio al nubilato!>>
Tutte in coro: <<Evviva la Sposa! Evviva le terme!>>
Ah-ha.
Sapete perchè c'era tutta quella gente? Perchè c'era un evento della RedBull. Precisamente il Red Bull Music Accademy Splash Party in onore della gara di F1 che si sarebbe svolta pochi giorni dopo.
E fu subito autostima ai minimi pervenuti.
Uomini in giacca, cravatta e tablet stringevano al loro fianco modelle altissime, fighissime, pettinatissime e truccatissime. Bodyguards grandi quanto la mia Panda ascoltavano gli ordini impartiti loro tramite auricolare mentre le/i PR dividevano i gadget e spulciavano la lista per essere sicure di far entrare solo chi meritava. Il tutto con noi squinzie vestite alla bene e meglio. E truccate alla male e peggio (praticamente niente trucco).
Io: <<Ma...ma...ci sarà tutta questa gente?!>>
PG: <<Pare di sì...>>
Sposa: <<Ci faranno entrare?!?!>>
PG: <<Abbiamo prenotato con mesi d'anticipo, ci manca solo che non ci facciano entrare! Aspettatemi qui, ci parlo io con queste!>>
Immaginatevi la scena, se potete: queste due PR, dall'alto del loro metro e ottanta più venti centimetri di tacco a spillo, che venivan rimproverate dalla piccola (e con le ballerine ai piedi) Parente Giovane. Bellezze nordiche contro mezzosangue siciliano.
PG: <<M'hanno sentita a dovere! Entriamo! Qui ci sono le fascette con le chiavi e questi sono i gettoni presenza RedBull. Non perdiamoli.>>
Superato perciò lo scoglio ingresso, siam giunte in quella che era la hall delle terme per ricevere l' accappatoio e un paio di ciabatte.
Invitata2: <<Mamma mia, che ressa...>>
Io: <<Scusate la mia ignoranza,ma è normale che questi accappatoi abbiano dei numeri identificativi stile Banda Bassotti?>>
Invitata 3: <<Certo, così basta ricordarti il numero per esser sempre sicura di usare il tuo.>>
Io: <<Perchè, c'è il rischio di scambiarlo con qualcun'altro?!>>
Invitata3: <<Generalmente no, ma in serate del genere...>>
PG: <<Bene,>> disse facendo strada verso lo spogliatoio femminile,<<adesso ci mettiamo i costumi, posiamo le nostre cose negli armadietti e...>>
CULI. TETTE. LABBRA. Tutto in puro Silicone.
Tutte quelle strafighe modelle incrociate all'ingresso erano lì, davanti a noi, senza un filo di imperfezione e con dei costumini talmente striminziti da lasciar poco spazio all'immaginazione. Nessuna con un brufolo, una cicatrice, una smagliatura o un pelo superfluo. Nessuna con il segno del costume, le caviglie gonfie o le occhiaie. Alcune, anche senza un muscolo,per quanto fossero magre.
Invitata4:<<IO NON MI SPOGLIO.>>
Io: <<Nemmeno io. Anzi, credo che abbia dimenticato di depilarmi dietro il ginocchio quindi non è igenico entrare nell'idromassaggio con quel popò di peluria...>>
Futura Sposa: <<Ehhh no, è il mio addio al nubilato! Al diavolo le modelle, qui ci dobbiamo divertire noi!>>
Nemmeno il tempo di levarsi la maglietta che tutte, e dico TUTTE, le presenti c'han analizzate per capire quanto adipe ci ricopriva. 
Eppure non sapevamo certo che....

NEL PIENO DELLA SERATA:
Superato anche lo scoglio "vergogna" per le zone del corpo non depilate o non perfettamente magre, siam riuscite a raggiungere la sala centrale dove un lauto banchetto light ci attendeva.
esempio banchetto-sala centrale
E con esso, c'attendevano anche gli altri 500 e più invitati.
PG: <<Allora, prima di mangiare mi pare giusto che la sposa indossi il velo!>>
Tutte le invitate: <<Sìììì!!!>>
FS: <<Ma mi vergogno...>>
Io: <<Dai, qui son tutti concentrati sulle modelle, chi vuoi che ci noti?>>
Le ultime parole famose. Tra un'insalata di farro con speck e verdure grigliate e i coni di carta con cruditè a volontè, siam state fermate da TUTTI.
"Tutti", e non "tutte", fateci caso.
Tizio1: <<Voi non siete modelle, vero?>>
Io: <<No, bravo. Da cosa l'hai capito?>>
T1: <<Beh, siete le uniche ragazze che stanno mangiando del cibo e non leccando, a turno, la stessa mela per non ingrassare...>>
Io: <<Si chiama spirito di sopravvivenza...>>
T2 (amico del Tizio1): <<Ma chi vi ci porta qui?>>
Invitata2: <<La nostra amica si sposa!>>
T2: <<Perchè?!?! Sembra giovane!!! Sei mica incinta?!!?!?>>
FS: <<NO!!!!!>>
T1: <<Ripensaci. E le altre? Tutte sposate?>>
Invitata3: <<Perchè ti interessa?>>
T1: <<Perchè in caso vi faremmo cambiare idea noi.>>
Io: <<E allora caschi male; io son sposata e ho sgravato un bebè 3 mesi fa, lei è sposata, lei..lei...>>
Invitata2: <<Io sto con lei, Invitata1!!>>
T2: <<Bah!! Quelle son modelle e non ci cagano, voi ragazze normali siete sposate o lesbiche...con chi ci può provare uno?>>
Io:<<Non saprei, ma se può interessarti uno dei barman ti sta facendo una colonscopia con gli occhi...>>
e se ne andarono lasciandoci lì, con la bocca piena di cibo light e le false smagliature da gravidanza. Perciò, mangiando e ridendo per tutti quei ragazzi/uomini incuriositi da queste ragazze normali dalle fauci cerberine, tanto da fermarle e intavolare discorsi più o meno sensati, a metà serata stavamo tutte morendo di sete.
Io: <<Oh, non so voi ma ho la gola secca!>>
Invitata2: <<Anche io! Infatti ho mandato PG a prender da bere...>>
PG: <<Brutte notizie ragazze! Ci son solo cocktail a base di RedBull!>>
Invitata3: <<E per chi è astemia?>>
PG: <<RedBull e basta.>>
Invitata2: <<Ma a me fa schifo!>>
Invitata3: <<Non hanno nemmeno una Coca?>>
PG: <<No, ho chiesto. Solo RedBull o cocktail a base RedBull.>>
Io: <<Ma che senso ha?>>
PG:<<Beh, è una serata a tema...>>
Io:<<Scusa, e se fosse stata la serata dei Condorelli cosa ci davano? Frullati di torroncini?!>>
FS:<<Dai ragazze, freghiamocene e facciamoci il percorso benessere!>>

IL PERCORSO BENESSERE:
Mentre le modelle fighissime con i loro corpi sodissimi e le tette fintissime ammiccavano a chiunque avesse parvenze di benestante, noi ragazze qualsiasi abbiamo provato TUTTO. Facendo simpatia a tutti grazie all'imbranataggine di alcune (io) e l'innocenza di altre.
Invitata2:<<Questo idromassaggio è meglio di un...>>
Io:<<Shh, non dirlo. Mi sto rilassando talmente tanto da esser entrata in una dimensione mistica dove abbandono il mio corpo materiale per entrare nel mio corpo astrale...>>
Invitata2:<<E qual è il tuo corpo astrale?>>
Io:<<Un budino! Non vedi come mi sballonzola la ciccia con queste mille bolle blu?>>
PG:<<Che scema...ma...ma vedo male io o hai un capezzolo enorme?!>>
Io:<<Dove?>>
PG:<<Tetta destra!>>
Io:<<Ahhh, no, è il gettone RedBull! Non sapevo dove metterlo non avendo tasche.>>
Invitata3:<<Oddio, dovresti fare la comica! Fai scompisciare!>>
FS:<<Non per niente è la mia futura parente! E ora via, verso la sauna!>>
Ecco, piccola parentesi sulle saune; quella finlandese che fare bene solo ai bronchi è un'esperienza TREMENDA,specie se ti scende la pressione sotto il tallone e vicino a te c'è sempre una di quelle supermegamodelle non solo magra, ma CHE NON SUDA.
L'hammam, invece, con quel suo vapore e quei profumi, è un'esperienza libidinosa...salvo coppietta occupata a darci dentro con i preliminari.
Mentre nel tram del benessere....
Invitata4:<<Mah.>>
Io:<<Che succede?>>
Invitata4:<<Pur di attrarre l'attenzione 'sti manici di scopa entrano con i bicchieri d'alcolici anche qui dentro! Non si sentono male tra l'alcol e il calore?>>
Io:<<Tranquilla, tanto non berranno niente.>>
I4:<<Perchè?>>
Io:<<Gli alcolici usati sono volatili e con questo calore son evaporati in un secondo. Al massimo tireranno su il fondo del bicchiere. E' tutta questione di chimica.>>
I4:<< Ah già, vero, che tu sei una scienziata!>>
Io:<< E sì, ho dovuto scegliere tra fare la modella per Intimissimi e la chimica, sai?>>
I3:<<Mhhh c'è uno che ci guarda. E mi pare pure una faccia nota.>>
FS:<<Chi?>>
I3:<<Quello alto...capelli brizzolati...>>
PG:<<Vero, lo conosco anche io!>>
Io:<<Oddio, chi è? Un maniaco?!>>
I3:<<No, credo sia uno famoso!>>
FS:<<Ma sì, è il nonno!>>
Misterioso Signore, avvicinatosi a noi: <<Fatemi indovinare; è un addio al nubilato, vero?>>
Sapete chi era? Omar Fantini conosciuto ai più come Nonno Anselmo. In pratica, l'altissimo (almeno per me che son nana) Oscar c'aveva notate fin dal buffet in quanto le uniche che, in quella baraonda di musica house e fighettitudine non richiesta, cercavano solo di divertirsi fregandosene degli sguardi altrui.
Perciò, forse incuriosito da questo barlume di "semplicità", s'è messo a parlare con noi, augurando in fine una bellissima vita matrimoniale alla futura sposa.


FINE SERATA:
Giunta la mezzanotte e dopo la mia rovinosa caduta nel percorso del calidarium-frigidarium (con tanto di due aitanti ragazzi che m'han presa al volo per paura, forse, che dessi vita ad un buco nero pronto a risucchiare tutto il complesso termale nelle viscere della terra), nel giro di cinque secondi gli addetti alla sicurezza c'han invitati a rientrare negli spogliatoi.
E qui....
I3: <<Dov'è il mio accappatoio?!>>
I4: <<Ehi, a me mancano le ciabatte!>>
Io: <<Cazzo, si son presi pure il mio accappatoio!>>
I2: <<Allora freghiamone qualcuno anche noi.>>
Io: <<NOOOO schifo, i funghi, le malattie, l'ebola!>>
PG: <<Dai tanto ora ci facciamo la doccia!>>
Ah, le docce! Bellissime, funzionantissime, piene di ogni prodotto utile alla bellezza per il corpo (shampoo, bagnoschiuma, balsamo, creme varie...) ma......impossibili da praticare. Perchè? Sempre per quelle gatte morte ammazza autostima, mica per indisposizione delle Terme.
In poche parole le gentili pulzelle tanto carine e tanto modelle si son rivelate per quelle che erano (e sono): delle morte di fame.
Nel loro cervello pieno di marchi famosi e neuroni rintronati dall'alcool, la logica era che, in quanto ragazze immagine, avessero il diritto di fare tutto con calma e di prendere qualsiasi prodotto presente a iosa, incuranti di chi doveva usufruire della stessa doccia, dello stesso phon o dello stesso boccione di shampoo. Alcune, han avuto il barbaro coraggio di occupare gli specchi per truccarsi, piastrarsi le extension o spulciarsi le sopracciglia. Mentre noi, ragazze comuni, cercavamo di sbrigarci per tornare a casa almeno con i capelli asciutti.
Io:<<Adesso vado lì e le tiro tutte via per i capelli...>>
PG:<<Ti prego, sta ferma che c'hai già gli occhi rossi e la faccia da psicopatica.>>
Io:<<Embè?>>
PG:<< Penseranno che avrai fatto uso di sostanze stupefacenti!>>
Io:<<Ma i miei occhi rossi son frutto del sonno e del freddo, mica di coca!>>
PG:<<Su, a casa ci asciughiamo come si deve! Mettiamo le sciarpe a mo' di turbante e via.>>
Avevamo provato tutto: i cibi light, la nuova RedBull che sapeva di Biochetasi, le saune, la stanza del fuoco, il tram del benessere, gli idromassaggi. Abbiamo ballato in mezzo a  vip e mezzi vip, abbiamo riso, incuriosito la gente e preso chissà quanti funghi.
Ci siam divertite sì, ma eravamo anche tanto stanche. Per questo, una volta giunte a casa...
PG:<<Bene, ora ci asciughiamo e ci corichiamo!>>
Io:<<Sì, sì, non vedo l'ora. E chissà se il mio uomo e gli altri maschi son tornati dall'addio al celibato.>>
PG:<<Penso di sì o al massimo saranno sul tornare...>>
Io (aprendo la porta della mia stanza):<<Oppure son già tornati da un bel pezzo.>>
PG:<<Come fai a dirlo?>>
Io:<<Guarda il letto.>>
Il mio uomo era lì che m'attendeva sotto le coperte, ronfante e lungo la diagonale del materasso.
PG:<<E mo' come ti corichi?>>
Ho combattuto con delle modelle con la puzza sotto il naso per potermi fare una doccia in 0,5 secondi e non riesco a spostare lui per coricarmi? Devo riposare, dannazione, che domani dobbiamo andare in metro.
---------------------------------------------------------
NELLA PROSSIMA PUNTATA:
Sarà riuscita a dormire la nostra eroina? Dove deve andare andando? Cosa vedrà? Cosa farà? Con chi litigherà?
Lo scoprirete alla prossima puntata!

2 commenti:

  1. "Con chi litigherà?" Ahahahahahaha! <3
    Fai della tua vita un copione cinematografico, su!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu ci scherzi, ma ne verrebbe fuori una sitcom meglio di Friends xD
      Devo solo trovare il nome, i soldi e convincere Angelina Jolie ad interpretare me stessa u.U

      Elimina

Post Simili

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...