10/02/15

Ai confini (limitati sup e inf) della Realtà- Random post

Così, vengo meno a quanto detto nell'ultimo post, ma solo perchè son appena tornata dalla facoltà. Tutto apposto, credo. Spero.
Detto ciò, mi piacerebbe rendervi partecipi di alcuni avvenimenti a dir poco bislacchi capitatimi negli ultimi giorni.
Indi per cui poscia, a voi l'ardua sentenza.


1°) Una sera imprecisata, parlando con il mio moroso, affermo con fare solenne la seguente:
<<IL POLPETTONE (QUELLO CLASSICO ALL'AMERICANA) MI FA SCHIFO.>>
Troppo stopposo, troppo insipido, troppo....troppo polpettone. Io, che vivrei di costine di maiale e altre carni varie, non riesco a mangiare suddetto cuscino di macinato che mi ricorda tanto una spugna.
Cosa succede? Beh, due giorni dopo mia madre prepara non uno, non due ma ben TRE polpettoni (uno classico, uno con spinaci e uno con sottiletta e salame)!!!
E sì, lei era presente durante la mia precedente affermazione.

2°) Come povere anime prave, io, moroso e una coppia di amici decidiamo (un paio di settimane fa) di uscire per mangiare una pizza. Infondo son mesi che stiam tutti e quattro relegati in casa a studiare e dato che il venerdì sera non si esce perchè devo vedere The Black List su Rai 2 (troppo figo sto telefilm!), decidiamo di uscire il sabato così come si faceva ai tempi del liceo.
Perciò, alle ore 18:00 abbiamo chiamato per prenotare un tavolo in un locale della zona.
Questa, in breve, è stata la discussione:
-Salve, buonasera, sono il Signor X vorrei prenotare un tavolo per starera
-Sì, certo, che ora?
-Mah, pensavo per le otto e mezza...nove massimo.
-Ok, la metterò in lista d'attesa.
-Ah, c'è il tavolo? Menomale non sa che....
-NO. NON HA CAPITO. E' in LISTA D'ATTESA. Significa che per quell'orario ci son tutti i tavoli prenotati e solo nel caso in cui qualcuno che abbia prenotato prima non si presenti o qualcun'altro della lista rinunci, io la contatterò per confermarle la prenotazione.
-Ah...e per gli altri orari?
-Idem.
-Oh, ma io devo mangiare una pizza, non sottopormi ad un trapianto!
[Per la cronaca: alla fine siam andati in tutt'altro locale dove ho mangiato degli anelli di cipolla squisiti. Alle 22:00, ma abbiamo mangiato senza liste d'attesa!]

3°) Ha nevicato. Nevicato e nevicato con punti di -21°C sul cucuzzolo dell'Etna.
Neve, vento gelido, pioggia...pure a mare! Tant'è che, durante suddetto spettacolo della natura, mentre tutte le persone normali eran chiuse in casa a godersi il tepore del piumone guardando il candore della neve scender lieve, io e il mio uomo.....beh, eravamo a far la spesa. E, ovviamente, usciti dal supermercato, ci accorgiamo d'avere la ruota anteriore dell'auto completamente a terra.
Si accettano dunque preghiere e riti anti malocchio per quel pover'uomo del mio ragazzo, che ha dovuto cambiare la ruota testé citata bagnandosi dalla testa ai piedi.

4°) Oggi, dipartimento di matematica e informatica di Catania.
Dopo una nottata insonne a causa del vento gelido di prima che m'ha ammazzato la piantina di peperoncini super piccanti, armata di fazzolettini corro in bagno per fare plin plin insieme ad una mia collega.
Io:<<Ohh, ma che meraviglia qui! Un antibagno enorme, quattro bagni...non come da noi a chimica!>>
Collega:<<Vero! E che culo, tre su quattro son liberi! Io vado in quello a destra, tu vai in quello a sinistra!>>
Entriamo contemporaneamente sì, ma usciamo altrettanto nel giro di 0,1 secondo.
Collega:<<Che schifo, nel mio c'era una sgommata di merda!>>
Io:<<Anche nel mio!>>
Collega:<<Beh, guardiamo il terzo...>>
IDEM. Tre cessi su quattro con sgommata di merda NELLO STESSO PUNTO (alla destra, entrando).
Cioè, non si dica che la matematica non sia una materia di merda, perchè oggi ne ho avuto le prove!!


Insomma, questi quattro piccoli racconti son solo la punta di un'iceberg pieno di stranezze. Stranezze capitatemi tutte dall'ultimo post fino a oggi. Stranezze strane che nemmeno le menti più fervide avrebbero mai potuto....
Ah, dimenticavo!

5°) Esame scritto. Atto della consegna.
<<Professoressa, mi scusi, ma quando ci dirà chi è passato?>>
<<Vediamo...vediamo...questo sabato!>>
<<Prof ma è S.VALENTINO!>>
<<Ecco, questo è il gesto d'amore più grande che potessi mai fare nei vostri confronti! Gioitene!>>
Per fortuna Marzo è alle porte.

8 commenti:

  1. Oddio... rivelare un risultato a S. Valentino è una tragedia. Per fortuna quest'anno è anche Carnevale XD
    A me una volta il S. Valentino non portò fortuna per un esame XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è pure carnevale!! Ma....ma a questo punto dovrei preoccuparmi ancora di più xD Come si dice, alla fin fine? "A carnevale ogni scherzo vale" =S

      Elimina
  2. Ahahahaha, amo il cinismo di certi professori!
    Comunque i bagno soni sempre un'incognita enorme, ovunque ci si trovi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so nelle altre università,ma da me il cinismo dei prof raggiunge certi apici... XD
      Comunque sì, i bagni son un'incognita enorme, ma in questi casi è assurdo che tre gabinetti su 4 abbiano la medesima sgommata o.O E' statisticamente impossibile!

      Elimina
  3. Ma che carrellata di sfiga O_O l'ultima però m'è piaciuta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheh beh, dai, proprio sfiga non è....ok, forse la storia della ruota bucata mentre fuori nevica sì, ma alla fin fine non son successe cose gravissime :D

      Elimina
  4. La pianta di peperoncino bruciata dal freddo nuoooooo!
    Beh incrociamo le dita per l'esame! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro peperoncino piccantissimo!! =°° Di quelli calabri che fan bruciare le mani anche dopo averle lavate! =°°°
      Comunque grazie, e speriamo bene che voglio uscirmene da quest'università :D

      Elimina

Post Simili

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...