Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena,pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
. Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone,ideali o religioni, semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Le critiche costruttive e i consigli sono ben accetti. Grazie e Buona lettura.

09/10/15

Che sapore e colore ha la felicità?

Ore 8:30.
Il sole è già alto, la fiera settimanale che si tiene vicino casa è già nel pieno del compravendita e degli " ACCATTATIVILLI, TRE PEZZI A N'EURO!!!!" e io son stata svegliata da un bacio pieno di amore e saliva dopo una notte di lievi scosse sismiche.
Il brutto di avere un cane, il cui muso arriva ad altezza letto, che non tollera di vivere alle pendici dell'Etna.


Cosa v'avevo detto? Dopo gli esami sarei tornata. Ed infatti eccomi qui, viva, annoiata e pure mezza raffreddata grazie all'escursione termica tra i 30 gradi di Via Etnea e i -10° C della Metropolitana di Catania.
Viva, annoiata, raffreddata e con un malloppone di 9CFU in meno.
Applausi, grazie.

<<Mizzica, 9 crediti?! E quanto cavolo hai studiato per levartelo al primo colpo?>>
Beh, diciamo che per passare lo scritto (siamo passati in 3 su 20, ndr) ho studiato circa 2 mesi....ma per l'orale solo una settimana.
Quando si sul dire legge di Murphy's.
<<Scusa ma la legge da te citata non è quella delle sfighe ecc..?>>
Sì, certo. Parlo del famoso assioma "se qualcosa deve andar male, sta certo che lo farà".
<<E allora cosa c'entra con il culo che hai avuto?>>
C'entra e non c'entra.
C'entra perchè, ogni qualvolta in cui mi preparo per una materia con mesi e mesi di anticipo, inspiegabilmente vengo bocciata perchè l'ansia si impossessa talmente tanto di me, da farmi dire castronerie paurose.
C'entra perchè se spendo meno tempo nello studio e mi siedo con la convinzione che andrà tutto male, incredibilmente svolgo l'esame con più "serenità", passandolo anche con voti discreti.
Non c'entra....beh, perchè effettivamente ciò potrebbe esser classificato come culo.
Ma infondo l'importante è essersi levata questo peso, no?
<<Sì, ma un bel "vaffanculo" te lo meriti tutto.>>
Mi pare giusto. Giusto come mia madre che, alla lieta novella "ho superato l'esame!" m'ha risposto con un "brava! E il prossimo quando lo fai?".
Così, nell'attesa di rifarmi il sangue acqua per il prossimo esame, ho deciso di godermi questi quattro giorno (ormai solo 3) prima del rientro in facoltà.
Sveglia tardi (solo un'ora dopo il mio solito), colazione con calma, lettura delle ultime novità via internet e....cibo.
La congiura contro la mia dieta sta raggiungendo picchi immensi.
Solo negli ultimi tre giorni, infatti, ho avuto il piacere di strafogarmi di:

-empanadas
-patatine di vario genere (non quelle confezionate)
-melanzane ripiene di ogni ben di dio
-arrosticini misti
-torta alle fragole
-arancini alla zucca gialla e curcuma
il tutto irrorato da del buon vino locale che m'ha regalato delle gote così rosse da sembrare Heidi sotto trip.

Insomma, vuoi per una laurea, vuoi per un compleanno e vuoi per mera golosità, c'ho dato dentro.
<<Dobbiamo festeggiare la mia laurea!>>
FESTEGGIAMO!
<<Dobbiamo festeggiare il fatto di esser sempre più vicini ai trent'anni e a gli acciacchi!>>
FESTEGGIAMO! Su i bicchieri e giù i pensieri!
<<Dobbiamo festeggiare il superamento della tua materia!>>
Festeggiamo ma passami pure il ghiaccio perchè il mio ginocchio non s'è ancora sgonfiato...
Già; il ginocchio.
Perchè la qui presente scema del villaggio, felice come una pasqua alla verbalizzazione dell'esame, ha pensato bene di fare un saltello uscendo dall'aula.
E tale saltello s'è tramutato in una rovinosa caduta sulle ginocchia per il semplice fatto di non aver calcolato che lo zaino, con quel suo peso sulle mie spalle, poteva spostarmi il baricentro.

Insomma, il mio solito.
<<E poi?>>
E poi niente. Tutto questo discorso era solo per far sapere, a chi nel precedente post m'ha fatto l'imbocca al lupo (grazie e ancora grazie a tutti voi), che è tutto andato bene.
Sono qui, senza sapere cosa fare per far passare il tempo, e con una mezza idea di iniziare a studiare davvero per il prossimo esame che, se l'Università di Catania vuole, sarà a Dicembre.
<<E la tua affermazione nel titolo del post?>>
Beh, dovevo metterlo un titolo, no?
<<Giustificalo almeno!>>
Ok, allora volete sapere che colore e sapore ha la mia momentanea felicità?
Beh, ha il sapore del gaviscon e il colore viola del livido sul ginocchio.
Beata gioventù!

14 commenti:

  1. Piccoli chimici crescono!
    Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E fan saltare in aria qualcosa xD Grazie :*

      Elimina
  2. Dal titolo non avrei mai dedotto che il colore della tua felicità sarebbe stato il viola, che di per sè è il colore della sfiga, nè che lo era a causa di un livido.
    Complimenti per l'esame :)
    Quando ero all'università odiavo il fatto che non hai nemmeno il tempo di sentirti fiera di te stessa che subito ti prende l'ansia per l'esame che dovrai fare dopo.
    Io credo che gli esami siano 50 e 50, metà culo e metà studio anche se ho avuto prove viventi che a volte è 100% culo.
    Comunque, goditi questi giorni di pausa mangiando, perchè per la dieta c'è sempre tempo ahahha
    un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeheheh però devo ammettere che comunque il viola è il mio colore preferito, quindi alla fin fine per me non rappresenta la sfiga :D Certo, magari non tonalità "livido".....
      comunque non parliamo del fattore culo perchè ho un collega il cui culo a gli esami è spropositato!!!! E morire se gli viene anche solo una puntina di ansia! E' sempre sicuro e frsco come una rosa anche quando non ha realmente studiato come si deve.-.-

      Elimina
  3. Brava per l'esame, l'ho sempre detto che non serve rovinarsi la vita mesi e mesi prima, che tanto si può studiare anche all'ultimo :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici? Mmhhh non so se potrà valere anche per i prossimi esami, sai? xD Non vorrei sfidare la sorte (o la sfiga)

      Elimina
  4. L'ansia fa sempre e solo danni. Certo per arrivare sempre tranquilla ad un esame o ti spari lo Xanax nelle vene o assumi forever questa filosofia di vita. Che fa bene pure alla salute :P (evitando però certe performance da stunt-woman :D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho deciso di imbottirmi di tranquillanti, la prossima volta! Tanto ho un amico veterinario,qualche calmante per elefanti l'avrà sicuramente :D E così, nel caso in cui faccia la performance da stunt.woman, potrei pure non sentir dolore post per la caduta :D

      Elimina
  5. è bello sapere di non essere l'unica che, nell'improvvisare saltelli, si sfracella. io l'ultima volta, uscendo in corsa dal compito di storia, mi sono spiaccicata contro una porta, facendo anche la figura della decerebrata. Amen, ormai sono un grillo impazzito.
    E sì, la legge di Murphy vale anche per me. solo che se non studio sto troppo in ansia, e se al momento del compito in classe (sì, sono ancora al liceo, e non vedo l'ora che la parola compito in classe sparisca dal mio vocabolario per essere sostituita da quella esame), non sono preparata inizio a dare di matto, a delirare e a compromettere le cose :)
    Beh, buona fortuna per la prossima sessione di studi! che prego tu inizierai in maniera soft..
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credimi, una volta all'Università non ti sembreranno poi così male i compiti in classe (tranne quelli a sorpresa) :D
      Per le magre figure al liceo..no comment, ero la reginetta delle cadute :D

      Elimina
  6. Sono convinta che le malafiure sono un modo che l'universo ha per dirci di non prendere tutto troppo sul serio e di tenersi comunque coi piedi per terra... o forse dovrei dire col sedere per terra...
    Tanti saluti da un'altra siciliana collezionista di brutte figure varie :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena ho letto il termine "malafiure" mi sono "PRIATA" tutta :D Son contenta di conoscere un'altra siciliana tramite il mio blog ("perchè",starai pensando,"non ne conosci siciliani vivendo per l'appunto in Sicilia?" sì, ne conosco ma raramente tramite blog tant'è che con te sono a quota 4 su oltre 37mila visitatori e 20mila commenti) e son felice di non esser sola nel farle :D
      E se non te l'ho detto prima, benvenuta su Doppio Geffer con Ghiaccio :D

      Elimina
    2. Ahahahaha bene, allora visto che siamo in pochi non tiro fuori la difficile problematica del "arancino o arancina?" :D
      Grazie del benvenuta :D

      Elimina
    3. Tranquilla! Ormai con un'altra blogger sicula la discussione sul sesso degli arancini è all'ordine del giorno :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...