02/10/15

I piaceri semplici del cuore


Ormai è chiaro che quando il blocco blogger avanza e gli impegni reali mi sopprimono, sparisco per un po'.
Lontano dallo schermo 
cercando di spendere gran parte del mio tempo arrancando verso una laurea (sperando sempre di non annegare durante l'ennesimo allagamento del dipartimento al primo acquazzone) e centellinando così il poco tempo libero tra amici, parenti e fidanzato.
E pulizia personale, ovviamente. 


Così, pur vivendo situazioni al limite della normalità, come l'aver dovuto fare le presentazioni ufficiali del mio fidanzato non ad un parente ma ad un professore universitario (un mio professore, precisamente) o l'esser svenuta sulla sedia del dentista durante la pulizia mensile (che ci posso fare? Ho denti e gengive sensibili) con annessa bicchierata d'acqua in viso per farmi riprendere, non ho potuto riportare in questo spazio nemmeno un decimo di ciò per la mancanza di tempo, energia, voglia. 
Solo un briciolo di forza per pubblicare qualche foto su Instagram, con tanto di  sorpresa da parte di Mareva che m'ha finalmente vista in viso (e non s'è spaventata).
Dicevo...niente tempo. Niente attimi di puro ozio.
Libri, analisi, dati statistici, formule, DAPA.
Tant'è che Ottobre è giunto e per me è ancora inizio settembre.
Oddio, settembre.....almeno concettualmente si intende, dato il mal tempo e il repentino calo delle temperature che ricordano vagamente Novembre.

Indi per cui poscia, per non apparir ancora di più una desaparecido, rubo l'idea di Moz (rubata a sua volta a Ferruccio Gianola) scrivendo un post leggero, spontaneo e...e autobiografico?
In un certo qual modo sì. Ma credo che sia anche un post adatto al periodo; un post per tirare le somme e ricordarmi che da piccola prima di lanciarmi dall'altalena, saltare giù da un albero o andare in bici senza rotelle, riuscivo a fare training autogeno meglio di adesso (con annessi risultati migliori).
Ecco perciò quel che il titolo del post (e il post stesso del reale autore) richiede; i miei piccoli piaceri semplici. I piaceri semplici del mio cuore.

1) Leggere un bel libro senza dover far caso al trascorrere del tempo.

2) Fare una passeggiata in riva al mare respirando quell'aria salmastra.

3) Comprare un pensierino per qualcuno a cui voglio bene sapendo che ciò sarà una cosa gradita.

4) Guardare le vecchie foto o i vecchi filmini.

5) Sistemare gli scatoloni in cui sono contenuti i miei vecchi giocattoli o i vestitini di quand'ero piccola e, conseguentemente, lasciarmi andare ai ricordi.

6) Mangiare qualcosa di buono in compagnia.

7) Parlare senza remore e senza tabù con le amiche, facendo anche la stupida per ridere insieme.

8) Guardare un bel film stando sotto le coperte.

9) Pianificare un viaggio o una giornata di relax senza aver ansia.

10) Coccolare i cuginetti e le cuginette più piccole.

11) Farmi coccolare da lui.

12) Il profumo del sugo di nonna.

13) Indossare le sue collane per sentirla vicina.

14) Trovare sempre un nuovo, semplice, piacere del cuore.

E voi?


P.s. la frase che mi ripetevo sempre da piccola, per infondermi coraggio prima di spaccar le ginocchia o la testa contro il terreno/un muro, era
"Certamente riuscirò se davvero lo vorrò".
Questa frase, all'apparenza così ovvia, mi invogliava a non aver paura di quello che sarebbe successo dopo. 
E mi sa che, in questi ultimi anni, avrei dovuto ripeterla più spesso, magari ogni giorno appena sveglia.

P.p.s. Tranquilli, il tempo di scervellarmi per l'ultimo esame di questa sessione e torno "attiva" come prima.

P.p.p.s.
Sì, da piccola (circa sei anni) riuscivo a formulare frasi in rima baciata e con i tempi verbali corretti. Ora è già tanto se non confondo la mano destra con la sinistra.

P.p.p.p.s.
Dopo l'aver presentato il fidanzato al professore, quest'ultimo se n'è uscito con un
<<E' un chimico. Un chimico donna. Ti do un consiglio da uomo a uomo; scappa finchè sei in tempo!!!>>.
Ma che male ho fatto,io?

10 commenti:

  1. mi piace la tua lista dei piaceri del cuore, condividiamo un mucchio di cose! anche se in questo periodo ciò che farei tutto il giorno è stare a letto sotto le coperte e spanciarmi di serie tv...baci e in bocca al lupo per l'esame

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io in questo periodo starei sotto le coperte a spanciarmi di serie tv e cartoni animati....ma solo perchè devo studiare ;D Comunque grazie e spero vivamente di scrivere il prossimo post da vincitrice :D

      Elimina
  2. Il punto 1, il 6 (aggiungerei buona compagnia a cui piace mangiare), l'otto, ma tanto anche il punto nove!
    Esami ad ottobre? A noi hanno detto che ci sarebbe stato un prolungamento... mai visto, se non per UNA materia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè da voi non fanno esami ad ottobre? o.O da noi li fanno fino al giorno prima (giorno lavorativo, si intende) dell'inizio delle lezioni....e quest'anno ci siam rimasti fregati perchè le lezioni iniziano di lunedi quindi avremo 2 giorni di stallo senza esami!! =°°

      Elimina
  3. Bentornata! E tranquilla che costanza e blogger penso siano 2 parole impossibili da conciliare. Bello, bella la tua vita incasinata raccontata alla leggera, bella la tua lista desideri di cui condivido molto, bella soprattutto la tua frase..chissà, dovrei ripetermela anch'io ogni tanto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehe credo che la costanza con un blog esista solo se il blog è anche il mezzo con cui arrivare a fine mese :S
      Comunque è vero, la frase che mi ripetevo da piccola è bene ripetersela ogni giorno... infondo, anche se il concetto par semplice, con la vita frenetica che tutti noi abbiamo lo dimentichiamo o non sappiamo rispettarlo realmente... :/

      Elimina
  4. Spero che tu mantenga la tua lista, anche se mi hai fatto riflettere..sono davvero amicheAmiche quelle che hai menzionato? io credo che parlare senza tabù con loro sia un requisito indispensabile per definirle tali, no?!
    Forte il prof ahahha sono curiosa di conoscere la risposta del tuo ragazzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente ho formulato male il punto sulle amiche in quanto non è che "mi piacerebbe farlo", ma è più "lo faccio e ciò mi rende felice" :)
      Infondo i piccoli piaceri del cuore non son azioni o cosa che si vorrebbe fare/avere, ma cose che già facciamo/abbiamo e che ci rendono felici in questo turbinio di pensieri negativi che ci da la vita :D
      Comunque il mio ragazzo non ha risposto...perchè ho parlato io al suo posto ;:D

      Elimina
  5. ahahahahahah dai su, fermati e respira un po'.:-) e poi ha ragione il tuo professore... le donne sono pericolose, specie se conoscono i segreti della chimica, poi ** ehehehe... un saluto dalla Lola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheeh, tranquilla mi sono fermata! Stanca, soddisfatta e fermata :D

      Elimina

Post Simili

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...