Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena,pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
. Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone,ideali o religioni, semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Le critiche costruttive e i consigli sono ben accetti. Grazie e Buona lettura.

30/06/16

L'Epico Epilogo Elettrizzante


Come vi avevo lasciati più di un mese e mezzo fa?

Ah, sì. L'avventura di Indiana Geffer e l'esame maledetto.
Bene, finalmente questa storia ha avuto fine nel migliore dei modi e con gli imprevisti più assurdi.
Ma alla fin fine, come ha detto il mio collega, "la tua sfiga è ormai al pari di una costante termodinamica".
Perchè allora non raccontarvi l'epilogo di tutto questo ?



Fine Maggio (giù di lì)-Segreteria del dipartimento.
<<Mi scusi signora, ha notizie del Professor X? Gli ho mandato delle email ma non mi risponde..>>
Segretaria:<<Non l'ha saputo? Il professore sta ancora male!>>
<<Oddio! E come si fa per le lezioni e gli esami?!?!!?>>
Segretaria:<<Ehh, eventualmente a Giugno, se il Professore non può tornare a svolgere il suo lavoro, indiremo una commissione straordinaria che svolga almeno gli esami.>>
<<Commissione? E chi, cosa, quando perchè, perchètutteameporcapalettatroia?!>>
S:<<Ora come ora non saprei dirle chi lo farà perchè deve esser scelto dalla stessa commissione e...signorina, si sente bene? E' pallida.>>
<<Voglio morì. Mi dispiace per il prof ma voglio morì.>>

Primi di Giugno:
Io:"Egregio Professore, ho saputo delle sue condizioni e mi dispiace tantissimo per quel che le è accaduto. Le chiedo scusa per averla tempestata di email ma non sapevo nulla riguardo il suo peggioramento di salute. Spero si riprenda presto."
Prof:"Signorina, non si preoccupi per le email passate! E' normale che abbia cercato di contattarmi e che non fosse a conoscenza dei miei problemi. La ringrazio per la qui presente e per gli auguri. Spero di poter guarire al più presto e tornare a lavoro."

Questa fu la nostra ultima corrispondenza online prima dell'incontro definitivo.
Lui ammalato (e su questo nulla da rinfacciargli perchè non è colpa sua) e io a sbattermi tra caldo, serate del fidanzato, casa, famiglia, studio di altre materie e zanzare.
Lo stress l'ha fatta dunque da padrona causandomi anche una discreta caduta di capelli (i blogger che son miei amici su Facebook sanno di che parlo).
Io, il caldo, i capelli che cadono e l'incognita esame.
Amico Generico:<<Dai, alla fin fine finchè tu hai la salute è tutto ok! Preparati altre materie e non pensarci.>>
Giusto. Infatti passavo da un tomo all'altro mischiando due branche della chimica che non hanno nulla in comune se non il termine chimica che ne precede il nome.
Io, il caldo, lo studio, le zanzare e le partite dell'Italia.
Fino a quando....

Lunedì scorso.
"Signorina, sono tornato in dipartimento! Le va giovedì di fare esame?"
Minchia! Così su due piedi?! E sia, accetto.
Tanto finchè c'è la salute....
Madre:<<Figliola, sei pallida. Stai bene?>>
<<Ma sì, saranno le mestruazioni...anche se ho una lieve nausea...>>
Salute un corno. Ho passato gli ultimi tre giorni prima dell'esame in bagno causa virus intestinale. E mestruazioni, ovviamente.
Io, il caldo, lo studio, i capelli che cadono, il virus, le mestruazioni e chili di limone.

OGGI:
Collega:<<Amica mia come sei pallida! Che t'è successo?!>>
<<Oggi ho esame con il Prof X.>>
C:<<Suvvia, andrà bene! Non devi esser agitata.>>
<<No, il pallore è perchè ho avuto questo e quell'altro...>>
C:<<Mamma mia che sfiga! Però dai, a me pari più magra ora che ti guardo e mi dici di 'sto virus....comunque in bocca al lupo!>>

Finalmente è giunta l'ora. Io, lui e l'esame.
Prof X:<<Ohh, iniziamo! E' pronta?>>
<<Ehh...>>
L'esame si stava svolgendo così come tutti m'avevan detto; tre domande e nulla più. Tre domande mi distanziavano dal verdetto finale.
Prof:<< Complimenti signorina, tutto bene fin qui a parte qualche punto in cui ha fatto troppi giri di parole. Cosa potrei dirle?>>
Che ho superato l'esame?
Prof:<<Ecco, quasi quasi le faccio un'altra domanda così arriviamo a due ore di esame tonde tonde.>>
Ma sì, tanto la mia vescica sta solo scoppiando...
Prof (sfogliando il programma):<<Allora, vediamo... perfetto, 
mi parli di quest'argomento qui.>>
Un programma di 4 pagine. Un programma di quattro pagine, pieno di argomenti che sapevo tutti bene. Salvo uno.
Indovinate dunque quale m'ha chiesto? Proprio quello.
Così, cercando di fare mente locale del paragrafo che nel libro racchiude questo argomento (con la speranza vana di riuscire a non far del tutto scena muta) ho annaspato fino alla fine.
Prof:<<Male male, molto male! Mi sa che questo argomento non l'ha studiato.>>
<<Sì, l'ho studiato ma diciamo che mi è un poco ostico...>>
Prof:<<E pensare che ha avuto tanto tempo per comprenderlo!>>
<<Sa, è che nel frattempo ho preparato altri esami...>>
Prof:<<Stando così le cose che posso dirle?>>
Lo sapevo! Mi son giocata l'esame.
Prof:<<Tutto il resto è andato bene ma il trenta non posso metterlo. Facciamo qualche punto in meno?>>
Ma sono domande da fare?!?!! Verbalizziamo!
Finalmente questa epopea è giunta al termine.
Finalmente Indiana Geffer ha distrutto questo esame maledetto.
Gongolante e grondante per il sudore, son dunque andata verso la stazione cercando un poco di quiete e relax nell'attesa di tornare a casa.
Voce al microfono:<<Il treno Regionale 128422459281 delle ore 12:20 partirà dal binario cinque invece che dal tre.>>
Pazienza, spostiamoci al cinque.
Voce:<<Il treno Regionale quello di prima partirà dal binario quattro invece che dal cinque.>>
Abbè, tanto il binario 4 è dietro il 5....
Voce:<<Il treno sempre quello là partirà dal binario SEI invece che dal quattro.>>
Insomma, nel giro di due minuti c'han fatto percorrere tutta la Stazione Centrale di Catania.
Signora vicino a me:<<Ma questo è assurdo...quanti binari stiamo cambiando? Certo che è proprio sfiga!>>
<<No signora, questa non è sfiga per me ma solo ordinaria amministrazione.>>
Signora:<<In che senso scusi?>>
<<Niente lasci stare...anzi prego, le cedo il passo! Vedo che è carica di buste.>>
Signora:<<No no, non scherziamo! Prima lei!>>
<<Perchè?>>
Signora:<<Beh, nelle sue condizioni...con questo caldo...da sola...>>
<<Scusi, ma come fa a sapere che ho fatto tre chilometri a piedi, ho appena superato un esame bello tosto, ho avuto il virus intestinale e sono pure indisposta?>>
Signora (con sguardo allibito):<<Ecco io...cioè lei...insomma, credevo fosse incinta data la sua..."forma"!>>

Ho finalmente messo la parola fine su quest'epopea chiamata esame.
Ho un pomeriggio di assoluto relax davanti a me e un Estathè al limone per brindare al mio successo.
Ma continuo comunque a sembrare una donna gravida grazie alla mia mole.
Vincerò anche la battaglia con il peso...prima o poi!

15 commenti:

  1. La ciliegina sulla torta! Però che ti frega? Hai superato l'esame! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti, alla fin fine l'importante è che questo esame è storia passata :D
      Grazie :*

      Elimina
    2. che questo esame SIA -.- Mannaggia a me che rispondo appena sveglia

      Elimina
  2. Guarda, dopo tutte ste peripezie, non superare l'esame sarebbe stato davvero troppo. brava brava! :) tu pensa solo che la prossima volta sarà sicuramente più rilassante XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure il terrore che potessi non superarlo c'era! Speriamo che le prossime volte siano rilassanti come tu mi auguri :) Grazie comunque del "brava" :*

      Elimina
  3. Bravissima!! :D Spero di poter raccontare lo stesso anche io un giorno XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perchè non dovresti? Spero però che tu possa raccontare lo stesso senza caduta capelli e virus :D

      Elimina
    2. ahhahaha la caduta di capelli temo ci sarà. E pure il virus... speriamo almeno mi faccia dimagrire.

      Elimina
    3. Ma no, almeno il virus no!!! >.<

      Elimina
  4. Ma complimenti!!! Mi sono sentita in ansia per te, credevo non l'avessi passato xD e invece un bel 28, ma brava!! :-D sono emozioni che non si dimenticano *-* e fanculo la signora, a volte la gente sa essere davvero troppo maleducata -.- sulla sfiga invece... benvenuta nel club, mi sento meno sola XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie :D Ma gli esami non son finiti qui...purtroppo! Sono già di nuovo sui libri con annessa ansia di non farcela =°

      Elimina
  5. Oh, ma il detto "Omo de panza omo de sostanza" non si potrebbe anche applicare alle donne? Perché 'ste discriminazioni, solo per farci venire le paranoie? Mah...
    E vabbé, almeno hai verbalizzato :D
    Auguri (?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè viviamo in una società fallocentrica mia cara Maya :D
      Comunque sì, ho verbalizzato ma la sessione non è ancora finita purtroppo!

      Elimina
    2. Che ingiustizia...
      Non so come fate voi universitari a studiare con il caldo, soprattutto qui al sud... Vi dovrebbero dare una vacanza gratis con full optional! :D

      Elimina
    3. Guarda, me lo domando anche io da tanti anni ormai xD Ma, come sempre, mai una gioia!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...