03/08/16

Dubbi esistenziali da Summer Edition

Ho visto una piscina e mi ci sono immersa. 
Ho visto anche il mare e mi ci son tuffata cercando di non pensare allo schifo che quest'anno galleggia su di esso (abbiamo i depuratori mal funzionanti).

Bene, ormai la mia vacanza s'è conclusa.

Eppure, se non fosse per le trecento foto scattate in questi due avvenimenti, chiunque abbia modo di vedermi non riuscirebbe mai a credere che sia stata sotto il solleone.
Come mai? Beh, diciamo che son passata dal pattern "mozzarella andata a male" al "lieve colorito che sembra più sporcizia".
Translate, non è che mi sia abbronzata così tanto eh...
<<Non puoi pretendere di diventare nera con due sole giornate in costume!>>
Per carità, chi lo pretende? Però ci sono alcune cose che proprio non mi quadrano, soprattutto in merito all'abbronzatura! Anzi, ad esser sincera presento qualche dubbio esistenziale anche riguardo la depilazione e a gli ambulanti in spiaggia.
Indi per cui poscia, sperando che con quest'ultima affermazione non mi tacciate d'esser razzista (capirete dopo il perchè e no, non c'è alcun contenuto salviniano in questo post), vorrei esporvi i miei quesiti non solo per trovare una risposta tutti insieme appassionatamente, ma anche per cercare di capire se son scema io o è proprio la vita così beffarda.
Tre, due, uno, via con i misteri buffi.

1) ABBRONZATURA.
Prendete una povera studentessa che ha passato l'intero mese di Luglio relegata in casa. Fatto? Bene, ora osservate attentamente la sua carnagione così lieve e candida da far sembrare BiancaNeve una lampada addicted.
Sì, insomma, prendete l'unica ragazza siciliana che ha scelto di ereditare, tra tutti i genomi delle varie popolazioni che ivi han vissuto nei secoli addietro, la pigmentazione dei Normanni. Con la peluria degli arabi.
Dicevo...ecco, mettetele un costume che le sta stretto causa panza e piazzatela in spiaggia. Lei, il sole delle 14:00 e una crema solare con accelerante di abbronzatura talmente potente da render color carbone anche un orso polare.
Supponete adesso che stia immobile per circa tre ore sotto suddetto sole stando anche ben lontana da qualsiasi fonte di ombra.
Che colorazione assumerà mai? Nessuna. Bianca era e bianca rimane.
Adesso però prendete il suo futuro consorte (quello che viene scambiato per terrorista non appena cessa di tagliarsi la barba per due soli giorni) e mettetelo sotto l'ombrellone con addosso la crema con filtro UV, VIS, IR e filtro polarizzante.
Che colorazione assumerà stando lontano dai raggi solari e ricoperto da 'sto mantello di crema?
Semplice; passerà dal color caramello (pigmentazione che ha ereditato da qualche lontano colonizzatore arabo, a discapito del nonno ALBINO) a "un babà alla Kremah".
Insomma, diverrà così nero che Carlo Conti in confronto sembrerà un fiocco di neve.
Ecco, mo' dico io...ma perchè?! Perchè se lui si ricopre di crema e sta lontano dal sole si abbronza in un nano secondo mentre io devo come minimo passare un anno sotto i raggi solari per acquisire una colorazione che non mi faccia apparire come una malata immaginaria?! E' un'ingiustizia! Sono così catarifrangente che non ho mai provato nemmeno il "piacere" di una scottatura perchè non arrivo manco a quella.
In più lo sapete come ci chiamano d'estate? I Ringo, come il biscotto.


2) PELURIA.
Come ho già precedentemente accennato, benchè abbia la  nobile carnagione di Costanza d'Altavilla, la mia peluria ricorda più Abù, la scimmia di Aladdin.
Però, da brava combattente del pelo qual sono, quest'anno ho deciso di giocare d'anticipo immergendomi in scrub, creme depilatorie, guanti di crine, silk-epil e ceri votivi  a uso ceretta Veet per sradicare ogni pelo. Ed effettivamente, fino a cinque minuti prima di giungere a mare, le mie gambe eran lisce come un pavimento di marmo su cui han passato la cera. Perchè "erano"?
Perchè appena giunta in spiaggia essi son usciti fuori dal loro nascondiglio.
Uno, due, tre....tutti lì a rimirar l'orizzonte che si stagliava dinnanzi a loro.
Perchè, dico io, perchè?! Perchè abbiamo 'sta sfiga immensa che si chiama "ricrescita lampo"? Ma, soprattutto, come diamine fanno le case produttrici di cerette&co. a non trovare una soluzione a tale problema? Voglio dire, ci ubriacate di bugie sostenendo che la vostra ceretta lascia la pelle morbida e liscia per almeno 4 settimane e poi in realtà l'unica cosa che sparisce davvero è il primo strato di abbronzatura che tanto amaramente siam riuscite a conquistare? Che modi sono?
Anche se, lo ammetto, mi sorge un dubbio atroce; quando loro dicono che la pelle rimane liscia per 4 settimane, effettivamente non specificano "quattro settimane equivalenti ad un intero mese" ma solo 4 settimane.
E quattro settimane sono composte da 28 giorni, ergo possibilmente il vero senso di questa affermazione è :"se vi depilate 28 volte in un anno, avrete 28 giorni di pelle liscia prima della prossima ricrescita."
Non c'è altra spiegazione.



3) AMBULANTI.
Supponiamo che quest'anno vada di gran moda un braccialetto fatto con le linguette metalliche delle lattine di tonno.
Dove si può trovare se non dall'ambulante in spiaggia?
Hanno i cd del FestivalBar 2016 (anche se non lo mandano in onda dal 2007), hanno parei, hanno i bastoni per i selfie, anelli, orecchini, collane...hanno tutto.
Ed in media, almeno sulle spiagge qui vicino, ne passano circa due ogni venti minuti mostrando la loro mercanzia a suon di "collaneorecchinibraccialipareococcobellococcodemamma".
Quindi, facendo un rapido calcolo, nelle tre ore circa passate sotto l'ombrellone dovrebbero transitarne davanti ai miei occhi almeno una ventina. In questa ventina di venditori ambulanti, quanti posseggono monili e ninnoli?
Beh, se in quel preciso istante io sto cercando un braccialetto, non ne passa nemmeno uno che venda anche solo un anellino.
Passa quello dei cd, quello degli occhiali da sole, quello dei parei, quello che vende kebab al gusto cocco, quello che ti vende una villetta sulla riviera ligure, quello che ti vende cinque cammelli, quello che ti vende qualche materia in un'università qualsiasi...passano tutti. Tutti tranne quello che vende bracciali&co.
Coincidenza? No se mettiamo in conto che l'anno scorso è successa la medesima cosa con il tanto bramato spruzzino (quello da riempire con l'acqua di mare per spruzzarsela addosso senza doversi alzare ogni due e tre per fare un bagno).
Per fortuna almeno sotto questo punto di vista io e il mio uomo abbiamo trovato un modo per aggirare l'ostacolo; consci del fatto che se vogliam acquistare un braccialetto non incontreremo nessuno che li vende, ieri in spiaggia abbiam esclamato ad alta voce la frase "vogliamo acquistare un bel cd di musica neomelodica".
Bene, voi non ci crederete ma dopo nemmeno 10 minuti sono passati cinque venditori di bracciali, collane, anelli e cover per cellulari mentre di venditore di cd taroccati non c'è stata ombra. CVD.

Insomma, in questi due giorni di relax la mia mente non è comunque riuscita a rilassarsi poichè troppo intenta ad arrovellarsi su tali amletici quesiti.
Essa ha spaziato tra complottismo di vario genere e karma a me nemico, giungendo alla conclusione amara che anche quest'anno Paolo Fox non c'ha azzeccato manco di striscio.
Ma, per fortuna, ci sono le fidate zanzare a riportarmi nel mondo reale donandomi dei tatuaggi tridimensionali talmente belli che pare male non far loro un applauso.
Magari proprio mentre si trovano tra tale cavità risonante che altri non è se non le mie micidiali manine da camionista.
SBAM! Morta una mentre la sua amica continua a nutrirsi del mio sangue amaro.
E ora scusate, ma ho lasciato sul fuoco il caramello con cui ho deciso di ricoprirmi per poter avere un colorito "normale" che non mi faccia sembrare una povera disperata. Almeno non fin quando non apro bocca.

6 commenti:

  1. In poche parole vuoi sapere perché sei come sei XD?!
    Anche da me quest'anno (come l'anno scorso e quello prima) fa schiffff, infatti non sono andato ancora.
    L'abbronzatura comunque è una reazione naturale della melanina. Se sei chiara è normale che hai meno melanina rispetto a chi è scuro, motivo per cui anche stando un anno, non diventi nemmeno appena scura. Io ad esempio mi scotto, ma non divento scuro. Idem i peli: il cambio cellulare è diverso da persona a persona. Ma, per quanto riguarda i peli c'è un trucco: al mare c'è più luce e si vedono meglio, per cui, se magari hai dimenticato un angolo mentre facevi la ceretta, booom, al mare si vede tutto XD
    Quanto agli ambulanti non saprei aiutarti, da me non passano manco loro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che anche da te c'è stato lo schifo :( Che vergogna mamma mia, alla faccia dell'incentivazione al turismo!
      Comunque lo so che è tutta questione di melatonina e compagnia bella, ma conosco ragazze più chiare di me che si abbronzano facilmente così come ragazze MOOOLTO più pelose di me che son sempre perfette! Lisce lisce stile Barbie -.- E mi sale una rabbia mamma mia xD

      Elimina
    2. Stile Barbie XD Sono di gomma!!!

      Elimina
    3. Te ci scherzi, ma alcune secondo me hanno davvero qualche componente plastica :D

      Elimina
  2. Probabilmente alcuni peli son così deboli che non si estirpano come inizialmente può sembrare, ma si spezzano alla base. Risultato, è quasi la stessa cosa che tagliarli, quindi ricrescono subito (alcuni anche incarniti, perché ancora deboli). Prova una crema ritardante. Io mi avvicino alla mozzarella, ma per fortuna in pochi giorni divento scura. Sempre con protezione min 30 perché a farmi rossa ci metto una sola mattina però!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crema ritardante? *_* Dove, come quando perchè non l'ho mai vista?? :D Grazie del consiglio :*

      Elimina

Post Simili

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...