Nota critica per una lettura serena

Nota critica:
Ai fini di una lettura serena,pacifica e spero divertente,vorrei premettere i seguenti punti:
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001."
. Cerco semplicemente di parlare di vari argomenti, prendendo ispirazione da esperienze personali e avvenimenti più o meno recenti che talvolta esulano dalla mia vita privata. Questo blog non nasce con fini offensivi verso persone,ideali o religioni, semplicemente generalizzo e condivido i miei pensieri. Le critiche costruttive e i consigli sono ben accetti. Grazie e Buona lettura.

09/03/17

Ora M'arzo

"Ridendo" e scherzando, siam quasi a metà Marzo.
Il carnevale è passato da un pezzo e pure l'otto marzo è già caduto nel dimenticatoio in attesa della Pasqua.
Et moi?
Benchè dovrebbe arrivare la Primavera, la sottoscritta è caduta in un gelido letargo non solo a causa del vento che le sta spazzando via tutte le piante del giardino, ma anche a causa della stanchezza psichica post esame.
Difatti, nemmeno 10 giorni fa ho finito la sessione invernale con un altro esame degno di esser ricordato.
OTTO persone.
Solo otto persone da esaminare in una mattinata.
Indovinate a che ora ho finito l'esame?
Alle 20.
E a che ora son giunta in dipartimento? Alle 8.
Un mese e 12 ore di ansia per un esame durato, alla fin fine, solo 10 minuti, con annessa figuraccia con il prof.
Prof:<<Signorina, perchè non mi guarda in faccia mentre parla ma guarda il muro alle mie spalle?>>
Forse, ma dico forse, perchè ha un occhio che guarda l'Etna e uno che guarda il mare e non so quindi se sta guardando me o la porta?
<<Emh, scusi ma è un vizio che ho quando devo spiegare concetti difficili. Punto il vuoto e lì cerco di proiettare l'immagine che ho nel cervello per descrivere al meglio la strumentazione.>>
Professore:<<Strana tecnica, ma se le viene meglio così proceda..>>
Purtuttavia, andando comunque bene l'esame, le magre figure in facoltà non son finite giacchè il giorno dopo, incurante degli eventi che ne son seguiti, ho commentato serenamente un post di un collega citando un altro nostro professore.
"Embe" ,direte voi, "cosa c'è di così eclatante?".
Nulla se non fosse che suddetto prof è talmente tecnologico da avermi inviato la richiesta d'amicizia su Facebook pochi secondi dopo aver messo il mi piace al mio commento.
Della serie che adesso, qualsiasi cosa scriverò su Facebook, potrà esser usata contro di me.
Ma da qui a spiegare il perchè non abbia più scritto niente di interessante c'è ancora tanto altro.
Infatti, dato che per un mese mi son relegata in casa (salvo il giorno in cui ho festeggiato il carnevale), post esame son stata sovraccaricata di impegni al punto tale che i miei genitori stavan per chiamare Chi l'ha visto in quanto non ricordavan più la mia faccia.
Due lauree con annessi festeggiamenti, sabati sera finiti con un panino con la carne di cavallo e la cipollina in agrodolce alle 3 del mattino, cinema e aperitivo per far sì i fighi, ma finendo con l'apparire idioti giacchè con una mano tenevo la forchetta con cui mangiare la cheesecake e con l'altra l'arancino ai funghi, mangiate con gli amici durate quanto un pranzo di natale e molto, molto altro.
A questo, aggiungiamoci pure l'aver scoperto che tra meno di un mese avrei un altro esame abbastanza pesante e che ho pochissimo tempo per studiare causa orario del secondo semestre fatto alla mentula canis.


Insomma, considerando anche delle vicissitudini un po' meno belle (e delle quali non voglio certo parlare qui per rispetto di chi si è trovato in ballo in tale situazione), ho fatto tanto in questi giorni ma, nel contempo, non ho trovato alcuna ispirazione degna di diventare un post.
Non so se per pigrizia insita in me o perchè sono un poco meteoropatica, ma questo è tutto quello che ho da narrarvi, giusto per ricordarvi che esisto ancora.

Ah, dimenticavo! Sempre in questi giorni m'è arrivato un invito per un matrimonio ad AGOSTO.
Il che significa solo due cose:

1) Devo perdere peso, mooolto peso, entro quel mese.
2) Cazzo mi metto?

Peccato solo che tra non molto inizierà il periodo della Pasqua,  delle scampagnate, dei millemila compleanni e dei gelati. quindi il periodo delle tentazioni culinarie a go go.
Quasi quasi è bene che io vada davvero in letargo, così per lo meno non mangerò e potrò perdere un poco di peso.
O, quanto meno, perdere un poco d'occhiaie.


Tornerò!

4 commenti:

  1. E se il prof scoprisse questo blog?? :o

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Dai brava per l'esame (te l'ho detto che invidio i vostri appelli?) :D
    Del prof avevo letto su Twitter se non sbaglio. Io ho un matrimonio a Giugno, andiamo in palestra? D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'esme :D Si, l'ho scritto su twitter proprio il giorno stesso in cui è accaduto :P
      Palestra? Mmhhh... potremmo fare così: vieni a piedi fino a casa mia, poi io ti riaccompagno a piedi fino a casa tua così poi tu accompagni me fino a casa mia fino a quando non perdiamo peso xD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...