Rennovation sine qua non

In quei rari momenti di pausa studio, precisamente quando scendo a buttar giù la spazzatura o porto il cane a fare i bisogni, tra una buca per la strada e un tombino intasato, un lieve afrore di primavera mi inonda le narici. Quei piccoli e coloratissimi fiori, nei giardini vicini, escono prepotentemente dal terreno per ricordarmi che la natura si sta risvegliando per render il mondo un posto migliore.
Poi però il cane fa la cacca e quel lieve profumo viene sommerso dal mefitico tanfo della sua popò.
Purtuttavia, stando anche al calendario, la primavera è alle porte. E con essa giungeranno Pasqua, Pasquetta, 1 maggio, 25 aprile, 2 giugno, sessione d'esami estiva....sempre le stesse cose.

Lo stesso cambio di stagione, lo stesso rincoglionimento da cambio dell'ora, lo stesso sbattimento del "che si fa per pasquetta/l'uno maggio/altra festività?", la stessa battaglia con la bilancia, la lotta contro il pelo...

Cambiano le stagioni, cambiano partito i politici, cambiano le cellule epiteliali del nostro corpo ma, volenti o nolenti, si finisce sempre a far le medesime cose.
Magari con qualche anno in più sul groppone, magari con un pezzo di carta in più alla parete o perchè no, magari con un anello al dito e un bebè in grembo.
Infatti nemmeno quest'anno le mie coetanee si son risparmiate dallo sposarsi/figliare, avendo già all'attivo tre gravide, una neosposina e due future spose.
Et moi? Et moi combatte come sempre con la gastrite galoppante e con le ultime materie prima della laurea. Seduta qui, a questa scrivania troppo piccola per contenere tutto lo scibile accademico utile a superare tale pallosissima materia da 10 CFU. Perchè sì, son stata così scema da lasciarmi tra le ultime i mappazzoni da 10 e più crediti.
A me un piatto di ceci su cui inginocchiarmi per penitenza, grazie.

Così, tra i romantici messaggi di morte che mi manda il mio collega quando mi azzardo a lamentarmi della mia condizione universitaria ("merdaccia, ma se hai già dato materie più complesse di questa, di che cazzo ti lagni?!"), ho deciso di apportare qualche cambiamento.

Al mio stile di vita, al mio modo di studiare, alla disposizione dei soprammobili e al blog stesso.
Basta blog stile eterna adolescente sbrilluccicosa. Basta grafica da bambina che sogna unicorni rosa e arcobaleni glitterati.
Rinnoviamo!
Il problema però è che la sottoscritta qui presente, capace di costruire da sola uno fotometro funzionante o di sintetizzare farmaci meglio di BreakingBad, è una schiappa in fatto di codici informatici.

HTML? HTPSS? Stringe di codice? Che cacchio sono?!? Si mangiano? Son parolacce?
No. Servono a render il blog più leggibile, fruibile e friabile.
Ma io son una frana e quindi è pure franabile.
Ok battuta scema.
Insomma, c'ho provato. 
Inoltre Blogger elargisce Template standard che, con un poco di pazienza, possono esser modificati rendendo al meglio il tutto. Già, ma non sono cosa.
In più, qualsiasi guida esistente in internet consiglia vivamente di salvare il proprio tema onde evitare di combinare qualche cazzata e ritrovarsi senza nemmeno le impostazioni iniziali ma...ma chi son io per seguire le regole? 
Da qui, prova oggi e prova domani (non è vero, ho fatto tutto ieri pomeriggio), il mio blog è diventato così come lo vedete. 
Un grande muro bianco con qualche spruzzo di viola qua e là. Una piccola anteprima dell'ultimo post, una colonna piena di cose che proprio non vi interessano e l'immancabile bicchierone viola, mio alterego ormai da sei anni.
Ne sono soddisfatta? Nì.
Se da un lato mi piace la sua linea più "leggera" e meno "infantile", dall'altro non mi piace il fatto che alcune cose non posso posizionarle come più mi aggrada. Della serie che vorrei tanto poter spostare gadget e quant'altro con la stessa facilità con cui sposto le icone nel desktop.
Indi per cui poscia, la sintesi di tutto questo post qual è?
E' che probabilmente, nei giorni a venire, ci saranno ancora delle modifiche in atto. I caratteri del testo cambieranno, la disposizione di qualcosa verrà modificata e io avrò una gastrite ancora più forte.
Ma il rinnovamento è ormai in atto e come per qualsiasi cambiamento nella vita, non si può più tornare indietro.
Anche perchè non ho salvato il vecchio template.
Ai posteri l'ardua capacità di saperci metter mano, a me invece un manuale for Dummies! 



P.S. ma voi vedete il gadget "Potrebbero anche interessarti" vicino al Post in evidenza?

Commenti

  1. Mi piace questo cambiamento più smilzo, e vedo della variazioni in corso quindi ti lascio fare :D Io alla fine il template l'ho scaricato e non è difficile applicarlo e modificarlo.

    Ps: pure io scemissimo a lasciarmi le materie pesanti all'ultimo... e infatti, siamo ancora qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, il primo commento con la grafica nuova ^_^ Comunque per il momento non lo sto toccando più di tanto anche perchè non capisco alcune cose nelle modifiche "avanzate" del template....e non sapevo che si potesse scaricare un template a parte o.O
      Ma i post "simili" (Linkewithin) si vedono vicino l'anteprima del post in evidenza sì o no? xD A me non appaiono ma alla fin fine mi interessa che li vedano i lettori.

      Elimina
    2. Non le vedo le anteprime dei post!

      Elimina
    3. Ma non le vedi nella homepage o quando apri il post per intero? perchè facendo la navigazione in incognito (quyindi entrando nel blog non da autore) a me appaiono o.O

      Elimina
    4. I "ti potrebbero interessare" li vedo in home sotto il titolo e sopra il testo dell'anteprima del post :)

      Elimina
    5. Perfetto così come li vedo io entrando in navigazione in incognito xD Almeno questo gadget non è andato perso!

      Elimina
  2. Se vuoi una mano...

    RispondiElimina
  3. Anche io preferisco template più semplici, facilita la lettura :).

    Bene così, poi raccontaci anche le altre novità extra blog :P. Ps Pasqua sarà frescolino quest'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non imploderà le vedrai :D Il tempo di capire come modificarlo ancora

      Elimina
  4. Vedo che molti hanno deciso di rinnovare il proprio blog con lo stesso stile che hai adottato. Io ho preferito mantenere uno stile "più classico", lo stesso dalla sua apertura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che posso dirti, non è la prima volta che mi copiano u.U A parte gli scherzi tra i blog che seguo non ho ancora visto questo "stile" ma anzi, in tanti come te han mantenuto il modello originale che non è male, per carità, ma tra la scelta cromatica da me fatta e tutto il resto in questo spazio dava l'impressione di un blog da adolescente :D Però è ancora tutto work in progress!

      Elimina

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...