Se DoppioGeffer non va alla montagna....

...è la montagna che va da DoppioGeffer.

O meglio, LE montagne.
Solo che le due "montagne" di  cui parlo non son una metafora dei problemi da affrontare prendendoli di petto (così come dice velatamente il proverbio), ma son due luoghi fisici dove delle "montagne", in senso lato, ci son davvero:
l'Egitto e Disneyland.

Ok, l'accostamento di questi due luoghi sa tanto di ceci e caviale, ma sapete già che in me albergano diverse personalità aventi ognuna una personalità multipla con gusti diversi e disparati.
Ergo, mentre l'archeologa che vive in me sogna di visitare le tombe dei faraoni, la bambina (vestita da Biancaneve) in me sogna di prender un tè con il Cappellaio Matto.

Da che ho memoria, ad ogni compleanno ho scartavetrato le palle chiesto ai miei genitori di portarmi in Egitto. Ed ogni anno, per un motivo o per un altro, la risposta era sempre la stessa:
<<Sei ancora troppo piccola, quando sarai più grande ci andremo.>>

Purtuttavia, senza perdermi d'animo alcuno, passavo alla seconda meta: Disneyland.
<<Se son piccola allora Disneyland va benissimo! E' fatto per noi piccoli! Vipregovipregoviprego!>>
La risposta dei miei genitori?
Diciamo che andava da un "vediamo" ad un "se fai la brava forse" fino ad un più schietto "costa troppo, arrangiati con il parco zoo dietro casa".
E così, anno dopo anno, vedevo i miei sogni sfumare. Anzi, peggio ancora; li vedevo sì realizzati ma da altri. La compagnetta di classe stronza che per i suoi nove anni è andata a Disneyland Paris, la figlia rompipalle di amici di famiglia che è stata "trascinata contro voglia" ad una crociera sul Nilo...
Chiunque, conoscente o parente che fosse, è stato in uno dei due luoghi che più avrei voluto visitare in vita mia.

Giunta nella tarda adolescenza, ormai rassegnata all'idea di partire con i miei genitori, proposi al fidanzato di allora di andare in Egitto o a Disneyland per il nostro primo anniversario, con la speranza vana che uno di questi due sogni venisse realizzato quantomeno dalla persona che diceva di amarmi.
Ovviamente non solo non arrivammo nemmeno a festeggiare il nostro primo anno insieme, ma lui ci andò comunque a Disneyland Paris. Con gli amici e grazie alla gita a lungo raggio, ma ci andò.

In più, ironia della sorte (direi più della sfiga), quest'anno m'è stato pure proposto di andare in Egitto nientepopodimenocheeeeeee....da un mio professore!
Grazie ad un progetto con l'università, infatti, a fine mese un piccolo gruppo di laureandi potrà andare ad un convegno al Cairo e godere delle magnificenze della storia egizia con tanto di archeologi pronti a far loro da guida turistica.
Perchè non ci vado?
Perchè proprio in quel periodo dovrò incominciare il tirocinio per la tesi.

Ve l'ho detto io che son sfigata...

Ma, dove voglio andare a parare con questo lungo sfogo?
Beh, così come parte del titolo dice, se non son io ad andare in Egitto o a Disneyland, son loro che verranno qua.
Almeno, così pare.
Difatti, già da un annetto circa, si vocifera di una possibile apertura di un museo egizio niente di meno che qui a Catania.
Sede distaccata del ben noto Museo Egizio di Torino, il futuro (si spera) museo catanese ospiterà diverse opere e reperti che al Nord non possono esser esposti causa mancanza di spazi.
Ora, una accanita fan delle piramidi come me, come ha reagito a cotanta notizia? Con calma e compostezza, mi son fiondata in garage alla ricerca della tenda da montare difronte alla possibile sede di questo museo, è ovvio!
Purtuttavia, a causa delle solite teste di ca....nopio che ci governano, il museo è diventato un pomo della discordia;  e quel politico leghista si sente derubato perchè i reperti son di Torino, e quella politica di destra si sente offesa perchè così sembra un messaggio di accondiscendenza verso gli immigrati e la loro religione, e quel sedicente uomo di cultura dice che Catania non è degna...insomma, tutti mettono bocca per buttar fango su tale idea, sparando cazzate a raffica, ma nessuno ha ancora fatto qualcosa di concreto.

Perciò, nell'attesa che almeno questa piccola parte del mio sogno si realizzi (quanto visto nella mostra temporanea quest'estate non m'è bastato), ho messo il cuore in pace.
Mi son buttata a capofitto nella gastrite da ultime materie, ho fatto le mie solite gaffe e ho vissuto la mia solita routine.
Fino a quando....
Fino a quando, su Facebook, non ho letto il seguente articolo: Disneyland in Sicilia!
Pare infatti che, già nel lontano 2013, si sia dato il via ad una trattativa tra la Regione Sicilia e i dirigenti Disney per aprire un parco tematico a Termini Imerese. E, benchè ai tempi tutto finì in una nuvola di fumo causa problemi governativi locali, il prossimo mese tale proposta verrà vagliata nuovamente al fine di render possibile il tutto.
Certo, rispetto al futuro museo egizio non è poi così dientro l'angolo....vero è che, essendo nella zona del palermitano, c'è il rischio che Topolino dica arancinA e non arancinO....però diamine, Disneyland in Sicilia!

Chiaramente niente di tutto ciò è ancora sicuro al 100%. Conoscendo la mia sfiga e come vengono gestiti il turismo e la politica qui in Sicilia, è ben probabile che uno dei due progetti, se non entrambi, fallisca miseramente.
Però ambedue le notizie mi danno speranza verso il futuro; sebbene non sia la stessa cosa di andare direttamente nei luoghi qui citati, la possibilità di avere una parte di loro così vicina è confortante, perchè mi fa capire che non devo disperare nel presente ma creder fermamente.... e il sogno realtà diverrà!!!!
(sfiga a parte).





Commenti

  1. Vedo che non sono l'unica ad aver passato la fase "voglio fare l'archeologa" da piccola, pure io ero ossessionata dall'Antico Egitto! e ancor oggi, studiando danza orientale, sto sempre un po' lì lì... e manco io ci sono mai stata :(
    Incrocio le dita e spero che riescano a realizzare entrambi questi progetti che sembrano davvero davvero belli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E speriamo sì! Mal che vada, continuerò a sperare!

      Elimina
  2. Praticamente in Sicilia tra poco si trasferisce pure New York! XD
    Beh, entrambe belle notizie, ma anche fossero nel Lazio ce starebbe bene. Immagina Disneyland Italia *___*

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, Catania è la Manhattan dell'Europa, ehhh u.U Comunque il museo egizio nel Lazio è troppo vicino a quello di Torino e non vale, ma per Disneyland chiuderei un occhio dai...basta che sia a portata di mano!

      Elimina
    2. Dai, allora Torino in Sicilia e Disneyland a Roma :)

      Moz-

      Elimina
    3. Ma perchè, scusa, non puoi venire tu in Sicilia con la scusa di Disneyland?? xD

      Elimina
    4. Moz, passa al lato più sud d'Italia: noi abbiamo uno street food buonissimo!

      Elimina
  3. Ho pensato a un pesce d'aprile per Disneyland in Sicilia, invece tutto verooooo. Comunque sono due viaggi che puoi ancora fare e rifare, coraggio :). Ma cosa ne pensa il tuo ragazzo di Disneyland e dell'Egitto? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io avevo ipotizzato un pesce d'aprile, ma dato che siam al 18 mi sa che è vero!!
      Comunque al mio ragazzo l'idea dell'Egitto non dispiace affatto (piace anche a lui), ma Disneyland...beh, non si pronuncia ma so che sotto sotto gli piacerebbe!

      Elimina
  4. Io che sono di Torino ti posso dire che la gita al Museo Egizio è una tappa obbligatorio per tutti i bambini delle scuole. :)
    La frase di apertura del post io la uso sempre quando a lezione spiego l'osmosi. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo, anche io porterei i miei alunni sempre lì! Oddio, ci andrei anche senza alunni... :P
      Aspe, usi il proverbio su maometto per l'osmosi^? xD Non c'avevo mai pensato!

      Elimina
  5. L'ho avuta pure io la fase "archeologa" da piccola, ma volevo andare in Messico e sud America... guarda un po', ero già mezza Maya e non lo sapevo xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello pure il Messico e il Sud America *_* Mi piacerebbe molto andare anche lì xD
      Daiii, dì la verità: hai scelto Maya con la y in onore dell'Ape Maia :P

      Elimina
    2. Mah, a dire la verità non mi sono mai rivista in personaggi così allegri e ottimisti (però dai, l'ape Maia era molto carina, invece del mio odio imperituro per Heidi ci avrei fondato una setta), mi vedo più nell'immaginario del popolo scomparso :P

      Elimina
    3. Anche tu odiavi a MORTE Heidi? E Anna dai capelli rossi? Belle e Sebastian e tutti i personaggi sfigatissimi che non c'avevan un parente nel raggio di cento miglia?!?!
      Sposami, Maya, SPOSAMI!!

      Elimina
  6. Un piccolo assaggio... e poi dai, nel futuro chissà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ancora non son certi al 100% quindi è presto per parlare di assaggi...spero solo che, nel caso in cui si realizzi sia il museo che il parco tematico, l'assaggio non mi lasci l'amaro in bocca :D :D

      Elimina

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I PIU' LETTI