CERA una volta

C'era una volta una "giovane" ragazza siciliana. Ella, dalla carnagione color mozzarella  e i capelli castani, stava un dì d'Agosto parlando con un'amica; non di vaccini, non di immicratii11!!!, non di corbellerie e altre amenità varie...no! Parlavan dei massimi sistemi della vita, delle leggi e dei corollari che movon il sole e l'altre stelle: DEI PELI INCARNITI.

<<Ti giuro, ad ogni pelo estirpato ne corrispondono due! Ma che fanno, si nascondono dalla paura?!>>
Amica:<<E' perchè non fai lo scrub...>>
<<Ma se uso sempre il guanto di crine, che ad ogni doccia sembra abbia combattuto contro una tigre incazzata??>>
A:<<Cosa usi per depilarti?>>
<<Il silkepil! Ne avrò fatti fuori 4 da quando ho incominciato questa battaglia...>>
A:<<Mmhh...perchè non provi ad alternare?>>
<<Cioè? "N'ascella sì e n'ascella no" stile Arcuri?>>
A:<<Ma no, cretina! Un giorno fai il "lavoro più grosso" con la ceretta, e poi vai di silkepil! Così non solo ci perdi meno tempo, ma rimuovi la pelle morta!>>
<<Fosse facile...>>

Signore mie care, portatrici sani di inestetismi e cellulite, parliamoci chiaro: 
NON SONO CAPACE.
Se già per levare i baffetti ci impiego minimo mezza giornata e mezza confezione di strisce depilatorie, per le gambe quanto tempo (e soldi) sprecherei? Voglio dì; quando mi rendo conto di sembrare la giovane copia del sergente Garcia, alla sola idea di dover usare le strisce, sudo freddo.
E si sa che se si suda la striscia non attacca.
In più, per quanto provi a modellarla e rimpicciolirla in modo da coprire solo la parte interessata, la cera ad essa attaccata finisce su qualsiasi centimetro quadro del mio viso, salvo che sui peli. Ed è subito arrossamenti, peli rimasti in bella vista e bollicine.
Purtuttavia, dato che tentar non nuoce, oggi ho deciso di cimentarmi in questa ardua impresa, comprando tutto l'occorrente: strisce depilatorie con annesse salviettine per rimuovere i residui di cera, sale grosso per fare lo scrub in casa e un barattolo dove contenerlo. Tornata a casa, con giusto 35° in bagno, mi son data da fare sfruttando le mie doti di cuoca e chimica in un sol colpo; mescolando miele, olio e sale grosso ho creato uno slimer con cui eliminare tutta la pelle morta prima della depilazione. Il tutto, ripensando ai consigli della mia amica: "Abbonda con il miele, così poi la pelle rimarrà morbida e il profumo sarà gradevole".
Effettivamente, di esser gradevole lo era. Il problema però è stato nel prenderlo e usarlo sulla parte interessata: ad ogni "spatolata" di tale miscuglio, 3/4 di sale rimanevano sul fondo del barattolo mentre il miele finiva in ogni dove, accappatoio (appeso dall'altro lato della stanza) compreso.
Madre:<<Ma che stai combinando?!?!?!>>
<<Ma', fatti gli affari tuoi!>>
M:<<Disgraziata, sempre a fare miscugli pericolosi!>>
Spiegato per l'ennesima volta a mia madre che no, non cucino droga in casa e che no, non son una bombarola come cantava De Andrè, ho incominciato a frizionare questo popò di cosa sulle gambe. Friziona qui, friziona là, un poco di pelle è andata via. Ma dalle mani.
<<Va beh, sarà che non lo so fare bene. Intanto laviamoci e depiliamoci!>>
Ancora convinta di questa meravigliosa idea, ho preso le strisce tra le mani. Grandi, rosa e profumate alla mela verde. 
Mi immaginavo, stile ragazza della pubblicità, intenta a rimuovere la striscia trovando al di sotto di essa un rettangolo di pelle liscia, morbida e pure un filo abbronzata. Com'è andata? Beh, il bollettino di guerra è il seguente:
BUGIARDA!!
1) Consumata una confezione e mezza di strisce depilatorie solo per i polpacci.
2) effetto "malattia esantematica" da oltre 5 ore ben visibile sulle gambe.
3) peli in bella vista lì dove non son riuscita ad arrivare, dato che non sono una contorsionista e non ho la super vista.
4) strappate via 5 crosticine (ex morsi di zanzara grattati fino a quanto non ho incominciato a sanguinare) ma non i peli che le circondano.
5) sparso cera in ogni anfratto del bagno perchè 'ste strisce di merda quando cadono seguono il principio della fetta biscottata imburrata.
6)rotta un'unghia nel tentativo di strappare una striscia con "decisione".
7) auto-cazzotto sul mento sempre nel tentativo di cui sopra.
Insomma, la disfatta di Caporetto.
<<Ok, dai. E' la prima volta. Chi può vantarsi che tutto sia stato fantastico, durante la prima volta?!>>
Prese dunque le salviettine oleose per rimuovere i residui, ho avuto un crollo psicologico. Perchè? Perchè son piccole, untissime e pochissime!! Cioè, con una a stento rimuovo la ceretta rimasta sul ginocchio, sempre se non sguscia via dalle mani!
<<Ok, calma. Adesso facciamo una bella doccia, rimuoviamo quel che è rimasto e domani facciamo il silkepil.>>
Ormai affranta e con le gambe mezze umide e mezze "yeti", mi son seduta sul divano in cerca di refrigerio da condizionatore. 
E lì, proprio quando stavo per recuperare un poco di sanità mentale...
Madre:<<Figlia! Vieni qui un attimo!>>
Mi son alzata, son arrivata davanti alla porta e mi son bloccata. Qualcosa di caldo mi stava toccando il polpaccio. 
Era il copri divano rimasto attaccato a causa di un residuo di ceretta non eliminato a dovere. Rassegnatami, ho scattato una foto a tale ArtAttack  e l'ho inviato all'amica che m'ha spinta in questo limbo.
A:<<HAhahHA! Come diamine ci sei riuscita?>>
<<Ho fatto tutto quello che m'hai detto tu.>>
A:<<Strano però! Con me ha sempre funzionato alla grande.>>
<<Lo so, le ho viste le tue gambe perfettamente depilate! Sarà che abbiam peli diversi...>>
A:<<Mhh...o forse sarà perchè qualche anno fa ho fatto l'epilazione laser e adesso mi crescono giusto 2 peletti pronti ad auto suicidarsi?>>
Questo messaggio è ancora lì, su whatsapp. Visualizzato ma senza risposta, onde evitare guerre e offese di qualsivoglia genere.

<<Basta, da oggi non mi depilo più. Perdo solo tempo, soldi e pazienza per ottenere che cosa? Niente! Ho deciso! Tengo questi bei peli neri, da brava donna mediterranea! Anche perchè si sa; il nero snellisce e magari appaio più magra! Addio brutto viziaccio!>>
Fidanzato (via sms):<<Amore! Domani mare?!>>
<<Sì! Il tempo di disseppellire il silkepil!>>
E' inutile, non perderò questo vizio. E nemmeno i peli, mannaggia a loro!

Commenti

  1. Ma com'è che riesci sempre a farmi morire dal ridere?!
    Potrebbe essere il giorno più triste della mia vita, ma ogni volta che trovo un tuo post nell'elenco lettura penso "ok, ora si ride!".
    Comunque ti svelo un segreto che le donne non ammettono mai.
    Io uso il rasoio.
    E fanculo alla femminilità! Negli anni ho assunto una maestria che Barbiere di Siviglia mettiti al lato, guarda e impara.
    Sono pronta in dieci minuti e non soffro.
    Ah, spendo pochissimo.. 😂😂😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei la prima a consigliarmi il rasoio, ma ammetto di non volerlo usare perchè ho il terrore di tagliarmi :S
      Cosa che, anni e anni fa (parlo quando con le amiche eravamo alle prime esperienze di depilazione) vidi accadere proprio alla sorella di una amica che ci mostrava come usarlo :S
      Piuttosto li stacco ad uno ad uno con la pinzetta :D
      Son contenta però che queste mie disavventure strappino un sorriso :) Credo ci sia sempre bisogno di sorridere, dato l'andazzo di questi tempi (notizie ai tg in primis)

      Elimina
  2. ahahahahah, bello essere maschio e non avere questi problemi! Però sì, la soluzione estetista direi di non escluderla del tutto...hai fatto una strage di pelle, di copridivano. Comunque le punture delle zanzare NON SI GRATTANO assolutamente :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ricordo che molti maschi ormai si depilano come e più delle donne xD Diciamo, più che altro, che voi avete maggior libertà di scelta tra il farlo e non farlo....
      per i morsi di zanzara lo so, non si grattano, ma la notte è più forte di me :(

      Elimina
  3. forte la tua avventura con lo "yeti"!!
    Ah ah!!
    io la ceretta non l'ho mai provata..probabile che farei come te..
    quando ero magra usavo il silk epil e più di metà del tempo se ne andava a pulirlo prima..e dopo l'utilizzo..
    ora non ho pazienza e allo yeti ci pensa il rasoio..da uomo..perchè ho la foresta!!

    col silk epil come è andata?
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, pulirlo è odioso anche perchè si infilano i peli ovunque! Infatti ogni volta lo devo smontare stile marines con il proprio fucile...comunque ancora non l'ho preso dato che il mio uomo sta bellamente dormendo (ergo niente mare) :D
      Però una curiosità: anche a te il silkepil surriscaldava subito??

      Elimina
    2. veramente lo sai che non l'ho mai notata 'sta cosa?
      o non surriscaldava o surriscaldava e lo consideravo normale!
      boh..
      io però non mettevo le pile..usavo la spina..

      Elimina
  4. Anche io ho quello a corrente, eppure tra una gamba e l'altra devo aspettare mezz'oretta perchè si surriscalda :/

    RispondiElimina
  5. La ceretta è una infame disgraziata. Ogni volta per i baffetti c'è sempre un gruppetto di peli che rimane lì, fieramente schierato comeuna squadra di soldatini mentre la pelle sottostante ha fatto ciao ciao (ergo: strappo la pelle, il giorno dopo di forma la crosticina e i peli sono ancora lì). Se devo soffrire per le gambe uso il silk epil (due ore e contorsionismi vari), il giorno dopo vado di pinzetta per quelli incarniti.
    Il rasoio non lo consiglierei, per quanto nella pubblicità neghino la verità, i peli riscrescono dopo due giorni più folti e forti che mai.
    Il trucco è abbronzarsi in fretta così si notano un po' meno xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Si strappano i peletti invisibili ma quelli stile Salvador Dalì rimangono belli belli attorno alle labbra -.- Comunque a me non viene la crosticina ma tipo brufoletto ed è odioso perchè poi mi viene voglia di spremerlo :S
      Per il rasoio lo so che crescono più duri e folti e infatti anche questo è un motivo per il quale mi rifiuto di farlo :D
      Per l'abbronzatura beh....ancora non son andata a mare e prima che mi abbronzi sarà già Natale! Potrei fare quello che suggerì la mia vecchia prof d'inglese (si, lo so, tutta scuola!): decolorarli con l'acqua ossigenata xD Così saranno biondi e sbrilluccicherò ulteriormente stile Twilight!

      Elimina
  6. Mi fa sempre ridere il modo in cui racconti le cose, anche quelle più... dolorose! XD comunque vorrei tanto darti un consiglio ma sto nella tua stessa situazione! D'inverno riesco ad andare dall'estetista (anche abbastanza economica) per una ceretta al mese, ma d'estate si sa, col caldo i peli ricrescono prima ed è una tragedia xD anche io alterno cerette (no alle strisce depilatorie, anche io le provai anni fa e sono il male ASSOLUTO) a silk epil, con il risultato di peli incarniti e crosticine ovunque! Adesso sto per adottare la filosofia di Diana Del Bufalo, ma non so se ce la farò! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che da una sfiga nascano tanti sorrisi xD Credo che ormai sia questo il mio scopo nel mondo! Comunque...la ceretta a caldo non posso farla perchè ho ereditato i capillari fragili (sapessi che "tatuaggi" ho su caviglie e gambe) e rischio di peggiorare la situazione, per questo faccio le strisce...ma come hai ben letto, è lo stesso di niente! Mi sa che mi conviene metter da parte i soldi per l'epilazione laser (costa ancora un casino) dato che l'estetista che lavora dalla mia parrucchiera m'ha detto che quanto meno, grazie al continuo uso di sikepil, dovrei fare meno sedute del normale perchè i peli son più deboli....intanto però, almeno d'inverno, la filosofia di Diana Del Bufalo la seguo pure io :D :D Per la "gioia" del mio uomo :D

      Elimina

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...